carrello0

eBook - Antiriciclaggio: gli adempimenti per gli avvocati

Autori Galmarini Sabrina
— IPSOA — Anno 2017

Disponibile dal 27/11

Il D.Lgs. 25 maggio 2017, n. 90 ha dato attuazione, in Italia, alla Direttiva (UE) 2015/849 (la c.d. “IV Direttiva Antiriciclaggio”) relativamente alla prevenzione dell’uso del sistema finanziario a scopo di riciclaggio dei proventi di attività criminose e di finanziamento del terrorismo.

Le novità più importanti per gli Avvocati riguardano:
– l’abolizione dell’obbligo di tenuta del registro dei clienti
– una più ampia applicazione del principio dell’approccio basato sul rischio;
– una revisione del sistema sanzionatorio;
– una rivisitazione della struttura dell’adeguata verifica della clientela, con particolare riguardo ai soggetti diversi dalle persone fisiche.

L’e-book, strutturato in tabelle, delinea i principali obblighi cui sono soggetti gli Avvocati a partire dal 4 luglio 2017 (data di entrata in vigore del D.Lgs. n. 90/17).

La struttura in tabelle consente di individuare con facilità per ciascuno obbligo:
• l’ambito di applicazione (soggetti coinvolti e quelli esenti)
• il contenuto
• le modalità di assolvimento
• le eventuali sanzioni in caso di inadempienza.

I contenuti saranno consultabili dagli abbonati all’interno dello “Speciale Antiriciclaggio” de Il Quotidiano Giuridico

STRUTTURA
1. Riciclaggio e finanziamento del terrorismo
2. I destinatari: gli Avvocati (art. 3, comma 4, lettera c) D.Lgs. 231/2007
3. Obblighi “ordinari” di adeguata verifica
4. Modalità di identificazione
5. Misure di adeguata verifica in funzione del rischio
6. Obblighi “semplificati” di adeguata verifica
7. Obblighi “rafforzati” di adeguata verifica
8. Obblighi di conservazione
9. Obblighi di segnalazione delle operazioni sospette
10. Obbligo di astensione
11. Comunicazioni oggettive
12. Sanzioni
13. Procedure e valutazione del rischio

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
Novità
€ 70,00 (-15%) € 59,50
NEXTNext
Attendere prego