Passeggiate e passacaglie sul confine tra diritto civile e processuale

Passeggiate e passacaglie sul confine tra diritto civile e processuale

Autori: Consolo Claudio mostra di più mostra meno

Data di pubblicazione: 2016

Opzioni di acquisto
Scopri di più Prevendita - Disponibile da Non disponibile Disponibile

Omaggio

Descrizione

L’opera, come bene evidenziato dal titolo, è una vera e propria passeggiata tra gli scritti del Prof. Consolo.
Qui di seguito gli scritti contenuti:
- Poteri del giudice e contratto invalido;
- La Cassazione prosegue nel suo dialogo con l’art. 1421 c.c. e trova la soluzione più proporzionata (la nullità del contratto va sempre rilevata, ma non si forma “ad ogni effetto” il giudicato);
- “Imprescrittibilità” della c.d. eccezione di annullabilità e parte convenuta per l’esecuzione: spunti sistematici; Patologia del contratto e (modi dell’) accertamento processuale (con F. Godio);
- Il processo di risoluzione del contratto per inadempimento;
- Rilevabilità solo su eccezione della preclusione (sul crinale merito/rito) della domanda di adempimento ex art. 1453, comma 2, c.c.?;
- Il concorso di azioni nella patologia della vendita. Diritto e processo;
- La revocatoria ordinaria nel fallimento e le questioni di prescrizione (recte, decadenza) (con M. Montanari);
- Ancora sulla revocatoria ordinaria “incidentale” nel fallimento: di alcune benvenute messe a fuoco giurisprudenziali sulla legittimazione concorrente;
- La revocatoria ordinaria nel fallimento fra ragioni creditorie individuali e ragioni di massa;
- Le Sezioni Unite sull’estinzione di società: la tutela creditoria “ritrovata” (o quasi) (con F. Godio);
- Bram Stoker e la non interruzione per fusione societaria (a proposito di gradazioni sull’immortalità);
- Note sul potere di revoca fra diritto e processo: è vera misura cautelare? Quale disciplina? Ante causam la revoca dell’amministratore ma non la inibitoria delle delibere?;
- Tutela risarcitoria di posizioni giuridiche strettamente processuali? L’azione “concreta” fra art. 2043 c.c., art. 96 c.p.c. e l.n. 177/1988;
- Libertà testamentaria, protezione dei figli e deflazione delle liti (con T. Dalla Massara);
- L’antefatto della sentenza della Consulta: l’azione di accertamento della “qualità” ed “effettività” del diritto elettorale;
- Oggetto del giudicato e principio dispositivo.
Parte I. Dei limiti oggettivi e del giudicato costitutivo; Oggetto del giudicato e principio dispositivo.
Parte II. Oggetto del giudizio ed impugnazione del licenziamento; Recensione a Francesco Galgano, Il diritto e le altre arti: una sfida alla divisione fra le culture, Editrice Compositori, Bologna, 2009, pp. 174;
- Recensione a R. Sustein, Il diritto della paura, II Mulino, Bologna, 2010 pp. 312 (trad. di Umberto Izzo da Laws of Fear. Beyond the Precautionary Principle, Cambridge, 2005);
- Al “cuore” dell’esperienza processuale che guarda alla pena: la critica e la ragione (a proposito di Federico Stella, Giustizia e Modernità. La protezione dell’innocente e la tutela delle vittime3, Milano, 2004);
- Recensione a Cinzia Gamba, Diritto societario e ruolo del giudice, Cedam, Padova, 2008, pp. 583;
- Recensione a Mauro Bove, La perizia arbitrale, Giappichelli, Torino, 2001, pp. 250;
- Recensione a Laura Salvaneschi, L’arbitrato con pluralità di parti, Cedam, Padova, 1999, pp. 343;
- Note necessariamente divaganti quanto all’“abuso sanzionabile del processo” e all’“abuso del diritto come argomento” (recensione a M.F. Ghirga, Abuso del processo e sanzioni, Milano, 2012, e al saggio di A. Gentili, L’abuso del diritto come argomento, in Riv. dir. civ., 2012, 297 ss.);
- Recensione a Antonio Briguglio, L’arbitrato estero. Il sistema delle convenzioni internazionali, Cedam, Padova, 2000, pp. 307;
- Il diritto processuale civile e la sua universalità nobilmente servente;
- “Diritto sostanziale e processo” in un ideale dialogo tra Betti e Carnelutti;
- Alberto Trabucchi. Cittadino e amministratore veronese e maestro patavino;
- La figura e l’opera di Allorio, giurista “generale”;
- Ricordo di Aldo Attardi;
- Ricordo di Leopoldo Mazzarolli, amministrativista di cultura vasta e liberale;
- Il “duplice volto” delle longevi leggi processuali sovranazionali della “finis Austriae”;
- Un ondivago Calamandrei, qui fra Lessona e Mortara, sulla Cassazione unificata a Roma, e in prospettiva su quant’altro …: uno “strano” allievo poiché senza “osservanza”?;
- Piero Calamandrei tra diritto, competizione e poesia;
- Le opere e i giorni nel percorso vocazione di Francesco Carnelutti.

Estratti

In questa sezione puoi consultare e scaricare alcuni estratti del prodotto

Dettagli

Data di pubblicazione

2016

Codice

00187791

Editore

Utet Giuridica

Collana

Dettagli

Data di pubblicazione

Data di pubblicazione

 

Periodicità

ISBN

Codice

Categoria

Editore

Edizione

Impossibile aggiungere il prodotto al carrello

PREZZO:
Continua lo shopping