La circolazione di informazioni per le investigazioni penali nello spazio giurdiicio europeo

La circolazione di informazioni per le investigazioni penali nello spazio giurdiicio europeo

Autori: mostra di più mostra meno

Data di pubblicazione: 2013

Opzioni di acquisto
Scopri di più Prevendita Non disponibile Disponibile

Omaggio

Descrizione

Il “principio di disponibilità”, elaborato dal Programma dell’Aia del 2004, ha aperto nuove frontiere nella circolazione, in ambito europeo, di informazioni utili per la lotta alla criminalità transfrontaliera, rivoluzionando un settore fino ad allora regolato dall’opposto principio del dominio esclusivo, da parte delle autorità statali, sui dati acquisiti nel corso o in funzione delle investigazioni penali. Il volume analizza le molteplici iniziative assunte dal legislatore europeo per tradurre, in termini normativi, le direttive impartite dal Programma dell’Aia, stimolando lo scambio diretto di informazioni tra gli Stati membri e favorendo lo sviluppo del sistema di banche dati europee aventi finalità di sicurezza e giustizia. La disamina è condotta tenendo conto delle ripercussioni che la nuova dimensione dello scambio di informazioni produce sul fronte della protezione dei dati personali e della tutela dei diritti fondamentali riconosciuti alla persona coinvolta nell’accertamento penale.

Estratti

In questa sezione puoi consultare e scaricare alcuni estratti del prodotto

Dettagli

Data di pubblicazione

2013

Editore

Cedam

ISBN

9788813332273

Codice

00142535

Categoria

Libri

Carta

Tags

Studi di diritto processuale penale, raccolti da Andrea Antonio Dalia, Marzia Ferraioli, Vincenzo Garofoli, Luigi Kalb, Guido Pierro

Dettagli

Impossibile aggiungere il prodotto al carrello
Prodotto aggiunto al carrello