Istituzioni di diritto civile

Istituzioni di diritto civile

Autori: Trabucchi Alberto Mostra di più Mostra meno

Data di pubblicazione: 01/2022

Istituzioni di diritto civile
Prevendita - Disponibile da Non disponibile su ShopWKI Disponibile Scopri di più

IVA Assolta

Iva esclusa

IVA Assolta

Iva esclusa

Omaggio

IVA Assolta

Descrizione

Il libro si presenta come l’opera più aggiornata nell’affrontare con sistema tutti gli istituti del diritto civile: questo vuol dire che ogni istituto è spiegato, commentato, confrontato con istituti che ad esso si collegano o sono strumentalmente connessi. Nelle cinquanta edizioni la storia degli istituti è entrata in ogni pagina, per rimanerne o uscire, secondo il coerente effetto delle riforme: vuol dire che nel Manuale non sono pubblicate inutili sovrapposizioni tra istituti vivi e istituti superati. Questo spiega perché il Manuale non procede per salti, ma con una straordinaria continuità, con una leggerezza di linguaggio, che rende accattivante la lettura e facile la comprensione.
Ogni aspetto interpretativo non chiaro è affrontato, per dare sempre allo studioso o all’utilizzatore una risposta precisa e organizzata.
Esporre sistematicamente le nozioni vuol dire vuol dire anche permettere a chi studia di concettualizzare e tenere più facilmente a mente i contenuti.
Ed è così che il Manuale, nato per l’Università, è divenuto strumento essenziale anche per chi vuole accedere alle prove per l’avvocatura, il notariato, la magistratura ed ai concorsi della Pubblica Amministrazione.
Ma il Manuale è assolutamente utile anche per i professionisti, nel loro lavoro quotidiano ed è, anzi, strumento necessario per meglio valorizzare l’utilizzo delle banche dati esistenti. Infatti, la lettura delle pagine del Manuale prima di affrontare un complesso caso concreto, permette al professionista di aggiornarsi sull’inquadramento sistematico della fattispecie, comprendere quanto articolato sia il caso sottoposto al suo esame, quante implicazioni siano connesse ai fatti narrati.
Questa preparazione preliminare permette di accedere alle banche dati, rimuovendo tutto ciò che non può rientrare nella soluzione ricercata, ma, soprattutto, permette di approfondire collegamenti che dalla mera consultazione delle banche dati non sarebbero intellegibili.
Il Manuale è nato per gli studenti e sempre ha tenuto conto delle loro esigenze. Nella cinquantesima edizione, ancor più si è considerata la possibilità per gli studenti di un approccio sistematico e riassuntivo.
Il Manuale contiene una sezione finale (155 pagine) destinate alle Sintesi di tutto il volume. Sono cioè organizzate delle schede che gli studenti normalmente predispongono durante e alla fine dello studio, per meglio apprendere e ricordare. Questa parte del lavoro è già programmata dall’Autore, cosicché gli studenti possono accedere allo studio, condotti da una guida semplificata e possono riassumere quanto vanno apprendendo secondo uno schema, che permetterà loro di collegare le nozioni contenute nella parte generale del Manuale. Con il duplice vantaggio, quindi, dall’un lato di una sintesi già predisposta, e, dall’altro, di avere a disposizione le pagine del Manuale, che bene spiegano lo sviluppo degli istituti.
Scompare, così, per lo studente, la paura di non riuscire a comprendere i contenuti e il timore per la difficoltà a ricordare.
È questo un pregio ulteriore del Manuale, che rende quest’opera unica nel mercato e assolutamente concorrenziale.
Consulta le recensioni del Manuale uscite su "Il dubbio" e "Il Mattino di Padova"

Punti di forza

Tantissime sono le novità, integrazioni ed apporti contenuti in questa cinquantesima edizione.
È stata attualizzata la parte dedicata all’Unione Europea, al sistema di integrazione delle fonti nazionali con quelle sovranazionali. Abbiamo trattato anche del programma Next Generation EU e dei programmi settoriali,
tra cui il Recovery Fund. Abbiamo esaminato dal punto di vista dei rapporti istituzionali la recentissima sentenza della Corte Costituzionale polacca del 6.10.2021.
Il negozio giuridico è stato approfondito sotto diversi aspetti: dalla sua teorizzazione storica, alle regole dell’interpretazione, sino alla trattazione di concetti più attuali, come il negozio astratto e il rapporto – all’attenzione della recente giurisprudenza – tra causa in concreto e giudizio di meritevolezza.
Con riferimento ai soggetti del diritto, sono stati affrontati con più ampiezza gli istituti di tutela dei soggetti deboli e si sono illustrate le nuove disposizioni relative agli Enti del terzo settore.
È stata dedicata attenzione a particolari aspetti del possesso, come il compossesso e la tolleranza; sono state aggiunte precisazioni fondamentali sul condominio e sulle azioni a difesa della proprietà.
La parte relativa alle obbligazioni è stata aggiornata e approfondita in vari punti: l’eccezione di inadempimento e il suo rapporto con l’azione di risoluzione, l’effetto della normativa emergenziale Covid sui rapporti obbligatori, le clausole per il rafforzamento del diritto al risarcimento (clausola penale, multa penitenziale, caparra confirmatoria e penitenziale). Una trattazione specifica è stata riservata anche all’istituto del consenso informato.
Il contratto di compravendita, che costituisce l’archetipo di numerosi tipi contrattuali, è stato trattato più approfonditamente, in particolare la parte relativa alla garanzia per i vizi e all’inadempimento.
La responsabilità extracontrattuale è stata completamente rivisitata, mantenendo lo stile di chiarezza e linearità che contraddistingue il Manuale: più attenzione è stata dedicata agli elementi dell’illecito civile e al tema della responsabilità oggettiva, del risarcimento del danno patrimoniale e non patrimoniale, approfondendo la trattazione delle categorie descrittive del danno morale, danno biologico e danno dinamico-relazionale, nonché
i reciproci rapporti in termini di concorso o assorbimento, alla luce dei più recenti interventi nomofilattici della Corte di Cassazione.
Nel capo dedicato ai contratti bancari, è stata ampliata la trattazione dei nuovi servizi di pagamento.
Nell’ambito del capo dedicato ai titoli di credito e agli strumenti finanziari, un paragrafo è stato dedicato ai Recovery Bond, il principale strumento di finanziamento del Recovery Plan, ossia il piano per la ripresa economica dell’Europa a seguito della crisi economico-sociale trasversale ingenerata dalla pandemia di Covid-19; in questa parte, è stato affrontato, per la prima volta, il tema della token economy e delle cryptocurrencies, un tema di assoluta attualità, che è penetrato nel mondo dell’economia e della finanza e si è diffuso nella società, senza avere, ancora, un preciso statuto giuridico.
Sul fronte giurisprudenziale, la nuova edizione tiene in considerazione i più recenti orientamenti in tema di applicabilità della disciplina anti-usura degli interessi moratori; di tipicità dei diritti reali e limiti dell’autonomia negoziale privata; di cessione di cubatura come atto immediatamente traslativo del diritto edificatorio, seppure di natura non reale; di invalidità delle deliberazione dell’assemblea condominiale; sull’efficacia non retroattiva della l. n. 124/2017 in materia di leasing finanziario; sugli effetti della designazione
degli eredi come beneficiari di una polizza assicurativa sulla vita; sulla recentissima sentenza delle Sezioni Unite che supera la tesi dell’automatica estinzione del diritto all’assegno di divorzio in presenza di una nuova convivenza; in tema di trascrivibilità ed efficacia reale del verbale di udienza che recepisce accordi di separazione e divorzio che prevedano il trasferimento di immobili; di reclamabilità, esclusivamente avanti la Corte d’appello, dei decreti in tema di amministrazione di sostegno, qualunque ne sia la natura; di rapporto tra diritto dell’UE e sovranità degli Stati membri; di forma del pactum fiduciae avente ad oggetto immobili; di inestensibilità del meccanismo della clausola risolutiva espressa ai negozi a titolo gratuito, cui pure
acceda un modus; di forma della ratifica del contratto stipulato dal falsus procurator; di regole per l’interpretazione del contratto; di inammissibilità del mutamento, in corso di causa, dell’azione di petizione ereditaria in azione di rivendicazione; di imprescrittibilità dell’azione di rimessione in pristino per l’immobile costruito in violazione dei regolamenti comunali; di necessità della riscossione dell’assegno bancario per il perfezionamento della caparra confirmatoria; ed ancora, sul processo di tipizzazione delle clausole claims made e sulla nozione di “difetto del prodotto” in relazione alla responsabilità del produttore.
È stato predisposto un nuovo indice analitico, per rendere più chiari i collegamenti con le parole chiave: ora l’indice conta oltre 2.000 voci.

Alla fine del volume si trova la sintesi del Manuale di 155 pagine.

A chi si rivolge
Il Manuale, nato per l’Università, è divenuto strumento essenziale anche per chi vuole accedere alle prove per l’avvocatura, il notariato, la magistratura ed ai concorsi della Pubblica Amministrazione.
Ma il Manuale è assolutamente utile anche per i professionisti, nel loro lavoro quotidiano ed è, anzi, strumento necessario per meglio valorizzare l’utilizzo delle banche dati esistenti. Infatti, la lettura delle pagine del Manuale prima di affrontare un complesso caso concreto, permette al professionista di aggiornarsi sull’inquadramento sistematico della fattispecie, comprendere quanto articolato sia il caso sottoposto al suo esame, quante implicazioni siano connesse ai fatti narrati.

Indice sintetico
A capitoli e paragrafi. Corredato di Sintesi finali.

Autori / Editori

Dettagli

Data di pubblicazione

01/2022

Codice

00250298

Editore

Cedam

Tags

Manuali di scienze giuridiche

Collana

Dettagli

Data di pubblicazione

Data di pubblicazione

Edizione

Versione

Periodicità

ISBN

 

Codice

Categoria

Editore

Serie

Impossibile aggiungere il prodotto al carrello

PREZZO:
Continua lo shopping