Il sistema delle misure cautelari nel mandato d'arresto europeo
NUOVO

Il sistema delle misure cautelari nel mandato d'arresto europeo

La tutela della liberta' personale nella procedura di consegna

Autori: mostra di più mostra meno

Data di pubblicazione: 2019

Opzioni di acquisto
Scopri di più Prevendita - Disponibile da Non disponibile Disponibile

Omaggio

Descrizione

L’introduzione del mandato d’arresto europeo nel sistema della cooperazione giudiziaria dell’Unione Europea ha consentito di superare il modello estradizionale attraverso l’adozione di un meccanismo finalizzato a conferire efficacia e rapidità alle procedure di consegna tra Stati membri. Anche in questa nuova dimensione, il tema della tutela della libertà personale è centrale, cosicché meritano certamente di essere oggetto di indagine scientifica le regole che governano l’applicazione di misure cautelari nei confronti della persona richiesta in consegna.
Il lavoro si propone di analizzare questo particolare aspetto dell’istituto seguendo tre passaggi fondamentali.
Si muove dall’inquadramento nella dimensione costituzionale e sovranazionale per individuare le coordinate e i principi che governano la privazione della libertà personale. Da qui, una breve ricostruzione storica permette di comprendere come la materia sia stata affrontata dai legislatori attraverso il tempo e di apprezzare l’evoluzione in termini di tutele e garanzie. Si tratta di una digressione necessaria per descrivere il contesto nel quale si colloca la decisione quadro sul mandato d’arresto europeo e le innovazioni che ha introdotto.
Alla luce di tale premessa, si esamina il dato normativo, tanto dal punto di vista statico, che dal punto di vista dinamico, tenendo a mente le interpretazioni della dottrina e della giurisprudenza.
L’ultima tappa riguarda le conseguenze che discendono dalla privazione della libertà personale nel procedimento di consegna ovvero le previsioni che, regolando lo scomputo della misura applicata dalla pena da eseguire o la riparazione per l’ingiusta detenzione, mirano ad evitare che la restrizione si trasformi in una sofferenza ulteriore o ingiusta.
Gli scopi della ricerca sono, da un lato, quello di verificare se questo insieme di disposizioni costituisce un sotto-sistema autonomo sia rispetto alla disciplina de libertate del codice di rito, sia rispetto a quella del procedimento estradizionale e, dall’altro lato, quello di sperimentarne la compatibilità con le previsioni della Costituzione che tutelano la libertà personale. Costanti punti di riferimento, in questa prospettiva, sono le figure dell’imputato e dell’estradando che, comparate con quella della persona richiesta in consegna in forza di un mandato d’arresto europeo, in prima battuta, consentono di comprendere a fondo le linee evolutive dell’istituto e lasciano emergere in maniera nitida le criticità e le problematiche, e, in seconda battuta, forniscono la chiave di lettura per elaborare le soluzioni.
Lo studio restituisce l’immagine di un istituto non esente da problemi - non solo sotto il profilo della meccanica procedimentale, ma anche dal punto di vista della coerenza costituzionale - dei quali si propongono i rimedi praticabili attraverso strumenti interpretativi o interventi correttivi.

Estratti

In questa sezione puoi consultare e scaricare alcuni estratti del prodotto

Dettagli

Data di pubblicazione

2019

Supporto

Carta

Carta

XV - 235 pagine

ISBN

9788813370930

Codice

00238800

Editore

Cedam

Categoria

Libri

Tags

Problemi attuali della giustizia penale. Collana diretta da Angelo Giarda, Giorgio Spangher, Paolo Tonini

Collana

Dettagli

Data di pubblicazione

 

Periodicità

ISBN

Codice

Categoria

Editore

Edizione

ON CLOUD

Impossibile aggiungere il prodotto al carrello
Descrizione
QTA
PREZZO

QTA
PREZZO