carrello0

eBook - Attività non normate: il progetto antincendio

Codice di prevenzione incendi - Fire Safety Engeneering

Autori Cosi Filippo
— WOLTERS KLUWER ITALIA — Anno 2017

Disponibile dal 10/10

L’ebook affronta il tema della progettazione della sicurezza antincendio dei fabbricati adibiti ad attività prive di regola tecnica verticale antincendio.

La pubblicazione è strutturata in modo da costituire una linea guida per i progettisti nella predisposizione della relazione tecnica antincendio.

Una prima parte descrive l’evoluzione della normativa antincendio, che ha visto negli ultimi mesi la pubblicazione del Codice di prevenzione incendi.

Nello svolgimento dell’attività professionale in questo particolare periodo storico, caratterizzato da un continuo aggiornamento normativo, ci si trova a volte di fronte ad un bivio, e bisogna decidere quale approccio progettuale sia più conveniente seguire (prescrittivo oppure prestazionale).

Per questo motivo le successive sezioni dell’ebook affrontano la progettazione di un’attività non normata, applicando:

  1. Il Codice di prevenzione incendi;
  2. La Fire Safety Engineering.

Si tenga conto che il Codice è applicabile fin da subito, in alternativa alla regole tradizionali, mentre la F.S.E. può essere adoperata nel caso in cui sia necessario chiedere una deroga ad una particolare misura prevista dalla norma. In questo caso esemplificativo la F.S.E. è stata utilizzata per sviluppare alcuni particolari aspetti della progettazione ai fini della richiesta di deroga, oltre che per una verifica quantitativa generale delle strategie antincendio adottate.

Al fine di predisporre una linea guida organica che affrontasse tutti gli aspetti della sicurezza antincendio, è stato descritto un ipotetico progetto di un fabbricato adibito a deposito di materiale combustibile. In particolare si tratta di un fabbricato progettato di recente dall’autore secondo il Codice e le recenti regole dell’approccio prestazionale.

Al fine di fornire una linea guida applicabile anche a casi diversi da quello in oggetto, alcuni aspetti del progetto sono stati volutamente alterati, per affrontare anche alcune tematiche particolari che in realtà non erano presenti nell’edificio considerato.

STRUTTURA

INDICE SOMMARIO
Glossario

1. Premessa
1.1 Scopo del presente e-book
1.2 Evoluzione della normativa antincendio
1.3 Norme antincendio per le attività prive di regola tecnica verticale
1.4 Campo di applicazione delle norme tecniche in vigore
1.5 Tipologia di attività soggetta descritta nel presente e-book
1.6 Modalità di utilizzo del Codice di prevenzione incendi

2. Progettazione con il Codice di prevenzione incendi e la Fire Safety Engineering - Im-postazioni generali del progetto
2.1 Schema logico del Progetto Antincendio
2.2 (G.2.5) Obiettivi e metodologia generale per la progettazione
della sicurezza antincendio
2.3 (G.2.9) Progettazione antincendio delle attività normate

3. Descrizione generale del progetto
3.1 Motivazione e scopo del progetto in deroga
3.2 La deroga alla classe R30 di resistenza al fuoco delle strutture portanti
3.3 Ulteriori considerazioni sulla resistenza al fuoco

4. Analisi dello stato di fatto e proposta di interventi migliorativi

5. Premessa sull’utilizzo di FDS - Fire Dynamics Simulator
5.1 Oggetto della deroga
5.2 Misure integrative previste

6. Attribuzione dei profili di rischio ai sensi del Codice
6.1 (G.3.1) Definizione dei profili di rischio
6.2 (G.3.2) Profilo di rischio Rvita
6.3 (G.3.3) Profilo di rischio Rbeni
6.4 (G.3.4) Profilo di rischio Rambiente
6.5 Strategie antincendio

7. (S.1) Reazione al fuoco
7.1.1 (S.1.2) Livelli di prestazione
7.1.2 (S.1.3) Criteri di attribuzione dei livelli di prestazione
7.1.3 Caratteristiche di reazione al fuoco - gruppi di materiali

8. (S.2, S.3) Resistenza al fuoco e compartimentazione
8.1 Tipologia del Materiale in Deposito
8.2 Carico di incendio specifico di progetto
8.3 Determinazione del Livello di prestazione per la resistenza al fuoco
8.4 Verifica delle soluzioni per il Livello II di prestazione
8.5 Verifica delle distanze di separazione

9. (S.4) Esodo

10. (S.5) Gestione della sicurezza

11. (S.6) Controllo dell’incendio

12. (S.7) Rivelazione ed allarme

13. (S.8) Controllo di fumi e calore

14. (S.9) Operatività antincendio

15. Simulazioni con FDS - Impostazioni generali

16. Simulazioni di dettaglio: analisi del focolaio e dei materiali
16.1 Descrizione delle simulazioni di dettaglio con FDS
16.2 Caratteristiche dei materiali dei bancali di carta compatta o di
pannelli di legno

17. Schema costruttivo del modello in FDS

18. DETTAGLI DEL MODELLO IN FDS

19. Interventi integrativi previsti in progetto: SENFC

20. Interventi integrativi previsti in progetto: impianto di estinzione fisso con idranti UNI 45

21. Interventi integrativi previsti in progetto: migliorie al sistema di esodo, correlato con il layout dello stoccaggio

22. Interventi integrativi previsti in progetto: distanze di rispetto tra le aree di deposito e le strutture

23. Il modello geometrico e le mesh di calcolo

24. Scelta della curva HRR del focolaio
24.1 Focolaio di progetto n. 0, con potenza 20 MW. Scenari P-04 e P-08
24.2 Focolaio di progetto n. 1, con potenza 50 MW.
24.3 Curve di crescita dell’incendio

25. Analisi delle simulazioni con il Fire Dynamics Simulator verifica della sicurezza delle persone

26. Analisi delle simulazioni con il Fire Dynamics Simulator verifica della resistenza al fuoco
26.1 Scelta della curva HRR del focolaio

27. Allegato 1 Valutazioni sulla resistenza al fuoco ed il meccanismo di collasso

28. ALLEGATO 2 Valutazioni sul sistema e le tempistiche dell’esodo

29. Allegato 3 Programma per l’attuazione del S.G.S.A

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
ISL  Igiene & sicurezza del lavoro
€ 191,00 +IVA (-50%) € 95,50 +IVA
NEXTNext
Attendere prego