carrello0

Trattato delle Procedure Concorsuali - Vol. III: Gli organi del fallimento e la liquidazione dell'attivo

Autori Severini Giuseppe, Piccininni Carlo, Ghia Lucio
— UTET GIURIDICA — Anno 2010

Il volume, il terzo del Trattato delle Procedura Concorsuali, traccia in maniera chiara ed esaustiva le linee fondamentali della disciplina del fallimento, così come modificata in seguito al d.lg. 5/2006 e al d.lg. 167/2007. In particolare gli Autori analizzano i concetti fondamentali del diritto fallimentare e, nello specifico, approfondiscono gli aspetti legati alla liquidazione dell’attivo, spiegando il ruolo e le funzioni degli organi del fallimento. Il volume esamina gli effetti del fallimento sia per il debitore che per il creditore, trattando il tema dell’accertamento del passivo

L’opera si propone di fornire un mezzo di ausilio agli operatori professionali in un momento in cui sono forzatamente ancora scarse ed incerte le indicazioni della giurisprudenza e della prassi.

PIANO DELL’OPERA

GLI ORGANI DEL FALLIMENTO

  • Il Tribunale fallimentare e il giudice delegato
  • Il pubblico ministero
  • Il comitato dei creditori

GLI ADEMPIMENTI DEL CURATORE FALLIMENTARE. LA LIQUIDAZIONE DELL’ATTIVO

  • Poteri, competenze e revoca del curatore
  • La relazione ex art. 33 l. . fall.
  • Art.104 ter l. fall. Programma di liquidazione
  • Gli organi del fallimento e la liquidazione dell’attivo
  • Affitto, vendita e conferimento dell’azienda
  • La valutazione dei beni di proprietà intellettuale
  • Il rendiconto del curatore
  • La ripartizione dell’attivo
  • Creditori irreperibili e conti dormienti
  • La cessione dei diritti e delle azioni nella liquidazione concorsuale
  • Gli adempimenti fiscali nel fallimento
  • Il compenso del curatore fallimentare ed il d.p.r.115/2002
  • Il consulente tecnico d’ufficio e le spese anticipate dallo Stato
  • Il patrocinio a spese dello Stato nel fallimento. Il d.p.r. 30.5.2002, n. 115, applicato ai giudizi che coinvolgono le procedure fallimentari: problemi e possibili soluzioni

EFFETTI DEL FALLIMENTO PER IL DEBITORE E PER IL CREDITORE. ACCERTAMENTO DEL PASSIVO

  • Gli effetti del fallimento per il fallito
  • Divieto di azioni esecutive ed azioni cautelari
  • Interessi e rivalutazione
  • Procedimento di verifica dei crediti e dei diritti reali
  • Accertamento del passivo
  • Il privilegio del professionista ex art. 2751bis, n. 2, c.c., con riguardo al credito Iva
  • Il trattamento di fine rapporto alla luce della riforma del sistema pensionistico complementare
  • I crediti delle società di leasing nel fallimento dell’utilizzatore
  • Accertamento del passivo. Impugnazioni
  • Le dichiarazioni tardive dei crediti
  • I crediti prededucibili
  • Chiusura del fallimento ed impugnativa
  • Responsabilità degli amministratori e fallimento
 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego