carrello0

eBook - Fare business in... Corea del Sud

Autori Riccardi Giorgio, Riccardi Lorenzo , Conserva Martino
— IPSOA — Anno 2017

La Corea del sud è diventata una democrazia nel 1988, questo ha garantito al paese una forte stabilità socio-politica e le ha acconsentito di diventare paese OCSE nel 1997. Tra i paesi OCSE la Corea ricopre una posizione di elevata importanza grazie anche al ruolo molto attivo che gioca a livello internazionale. Il paese coreano è molto attivo anche nel peace-keeping e nelle materie globali. Nel 2010, a seguito dell’adesione al DAC dell’OCSE, è passato da Paese destinatario a paese erogatore di aiuto allo sviluppo. La Corea rappresenta la quarta economia del continente asiatico e la dodicesima a livello mondiale.

Lo Stato di diritto funziona bene, l’inflazione risulta essere costante e il bilancio pubblico in surplus. In aggiunta la Corea è caratterizzata da una capacità di crescita e di sviluppo costante, continua e progressiva.

Inoltre lo Stato è dotato di capacità innovativa ed è leader nel settore dell’elettronica di qualità. Infatti, la Corea ha programmato e realizzato investimenti notevoli nei settori dell’elettronica di qualità, delle biotecnologie, delle energie rinnovabili, nella robotica, nell’ITC, nelle biotecnologie e nei semiconduttori. I programmi di supporto e di investimento sono stati principalmente destinati ai grandi gruppi industriali coreani con vocazione all’esportazione.

I lavoratori coreani sono altamente qualificati in quanto la nazione ha fortemente investito nella formazione dei cittadini. Le società sono caratterizzate sia da management che da manodopera qualificati, preparati ed efficienti. I livelli di istruzione sono elevati. Studi hanno dimostrato che il 36% dei lavoratori ha una laurea universitaria.

Un ulteriore punto di forza della Corea consiste nel sistema infrastrutturale che è tra i migliori al mondo. Le eccellenze infrastrutturali sono l’Aeroporto internazionale di Incheon, il porto di Busan, il sistema autostradale e il sistema ferroviario ad alta velocità. Il sistema infrastrutturale ha permesso alla Corea di avere delle performances molto buone negli export.

L’Unione Europea è un partner molto importante della Corea, il terzo per importanza in ambito commerciale.

In conclusione la Corea ha portato a termine notevoli accordi di libero scambio con l’Unione Europea, gli Stati Uniti, l’EFTA, il Cile, la Turchia, il Però, Singapore, l’India, Cina, Colombia, Nuova Zelanda, Canada e Australia.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego