carrello0

Le strategie ambientali della grande distribuzione organizzata

Autori Risso Mario
— CEDAM — Anno 2013

L’ampia diffusione e risonanza delle informazioni sullo sviluppo sostenibile ha indotto una crescente consapevolezza dei consumatori, influenzandone i comportamenti di acquisto e di consumo. I consumatori odierni ricercano con sempre maggiore frequenza, prodotti e imprese che oltre a soddisfare i bisogni tangibili e funzionali siano in grado di rispondere a istanze valoriali di carattere ambientale e sociale.
Tale tendenza ha portato l’impresa ad agire come soggetto non solo economico, ma anche conscio del suo ruolo sociale. Soggetto chiamato a rispondere sia della qualità dei prodotti e servizi offerti, sia dell’impatto che questi possono avere sull’ecosistema. Nell’ultimo decennio, molte imprese hanno testimoniato il proprio impegno attraverso report di sostenibilità, ma le più lungimiranti e innovative hanno adottato nuovi modelli di management ispirati alla sostenibilità, e hanno riformulato il loro orientamento strategico e il loro ruolo nell’intera supply chain.
In questo processo sono coinvolte anche le imprese commerciali, che forti del rapporto privilegiato con il consumatore, stanno rivedendo l’impostazione strategica che guida il loro tradizionale ruolo di selezione, acquisizione e distribuzione dei beni. Un rinnovamento capace di assicurare solidi vantaggi competitivi proprio a partire dalla capacità di rispondere alle crescenti istanze di sostenibilità dell’agire economico provenienti dai loro clienti e della società nel suo complesso.
Obiettivo del volume è di fornire un’analisi delle strategie ambientali dei grandi distributori, sottolineando le opportunità che derivano dall’apertura verso la sostenibilità ed evidenziando i mutamenti gestionali, organizzativi e tecnologici che essa richiede. L’analisi è centrata prevalentemente sui gruppi commerciali di dimensione internazionale del comparto grocery, perché sono i soggetti che più di altri si stanno impegnando nella implementazione di strategie, strutture e strumenti legati alla sostenibilità ambientale, favorendone la diffusione sia a monte sia a valle delle filiere in cui operano.
Nel volume sono presenti molteplici riferimenti a casi aziendali, corredati di dati, figure e schede informative, al fine di testimoniare e sistematizzare gli interventi, gli strumenti e le iniziative che i distributori stanno concretamente realizzando e facilitare la comprensione di questi cambiamenti.
L’analisi proposta evidenzia che la sostenibilità sta progressivamente entrando nel core business dei distributori commerciali e che le iniziative ambientali e sociali realizzate, oltre ad essere lodevoli progetti, iniziano a integrare le tradizionali strategie d’impresa – incidendo sempre più sugli elementi centrali dell’offerta quali il prezzo e la qualità dei beni e servizi proposti – e a divenire nuove opportunità di sviluppo competitivo.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego