carrello0

La tutela penale della vittima minorile

Aspetti sostanziali e processuali

A cura di Flora Giovanni
Autori Micoli Alessia, Monti David
— CEDAM — Anno 2010

Le questioni relative alla tutela penale del minore come vittima hanno assunto, sempre più, dignità di dibattito e di cronaca, anche a seguito di clamorosi casi riguardanti delitti contro gli stessi e contro gli ancor ' più piccoli' fra i minori.
Non è la ' novità' in sè a venire in rilievo, in quanto la violenza contro le persone minori, all'interno delle famiglie e delle istituzioni di primaria socializzazione, è antica e moderna al contempo, ma è il grado e la qualità di questa violenza ad essere oggetto di sempre mutevoli forme e circostanze, in relazione ai cambiamenti ed alla struttura della società, alla diffusione sempre maggiore delle reti informatiche ed ai messaggi di fondo, coscienti e subliminali, che i mass media esprimono. La tutela dei minori, dei figli, è quindi giustamente avvertita come una frontiera sempre più mobile, al di là della quale è lo stesso grado di civilizzazione del genere umano a venire in discussione. Ma è sempre più in termini di specificità, anche tecnico-giuridica, che le questioni relative ai delitti che vedono il minore come vittima sono di stretta attualità.
Il processo penale e la sua concreta strutturazione, lo stesso diritto penale, di parte codicistica e speciale, si misurano oggi con problematiche che richiedono maggiore competenza specialistica per i casi in cui il minore è persona offesa dai reati. L'osmosi fra il diritto e le sue tecniche e la scienza psicologica , specie della psicologia evolutiva dell'età minorile, è ormai un dato di fatto, il che richiede un bagaglio adeguato di conoscenze e competenze da parte degli operatori.
Gli autori hanno inteso effettuare una ricognizione nel campo del diritto penale e di quello processual-penale che, attraverso appositi criteri selettivi, mettesse a fuoco le problematiche interpretative ed i campi di specificità che più attualmente vengono a presentarsi, anche nella prassi quotidiana degli operatori, in questa materia.
La selezione comporta sempre una scelta, anche per esclusione: in questo senso, lo sforzo è stato quello di unire, all'interno di fattispecie più attuali, le valutazioni e le problematiche dei due ambiti scientifici, anche per controllare ' lo stato dell'arte' e per individuare i punti critici ancora in discussione.
La linea guida è stata esplicitata, nel senso che, pur all'interno del questo processo di sempre maggiore osmosi fra diritto e psicologia dell'età minorile, il processo 'ordinario' che vede vittima il minore è pur sempre, e tale deve rimanere, un processo di fatti e di prove e non di 'anime'.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
Rivista trimestrale di Diritto penale dell'economia
€ 160,00 +IVA (-50%) € 80,00 +IVA
Rivista di diritto processuale
€ 182,00 +IVA (-50%) € 91,00 +IVA
Studium Iuris
€ 155,00 (-50%) € 77,50
Diritto penale e processo
€ 235,00 +IVA (-50%) € 117,50 +IVA
NEXTNext
Attendere prego