carrello0

L'ordinamento regionale

Autori Catelani Alessandro
— CEDAM — Anno 2006

In questo volume l’ordinamento regionale viene esaminato nella sua genesi storica e nel suo significato istituzionale di tutela dell’autonomia delle collettività minori. Le Regioni sono enti pubblici territoriali autonomi e molteplici sono le manifestazioni della loro autonomia: l’autogoverno, l’attività normativa nella sua tipologia multiforme, l’attività amministrativa, l’attività svolta a livello comunitario ed internazionale, l’autonomia finanziaria. Una particolare attenzione viene nel volume dedicata ai problemi istituzionale, ai quali le Regioni danno luogo in questo periodo della nostra storia ed ai rimedi da apportare al sistema attualmente vigente, per garantirne il corretto funzionamento.
Fonti normative trattate in modo particolare:
- Norme statutarie delle Regioni ordinarie e differenziate
- Leggi regionali di attuazione di precetti costituzionali
- Precetti costituzionali sulle Regioni

I: L’istituzione, in Italia, dell’ordinamento regionale. – II: L’ordinamento regionale quale espressione di autonomia. – III: Le regioni come enti pubblici comunitari. – IV: L’autonomia funzionale delle regioni. – V: La delimitazione delle competenze regionali effettuata dall’ordinamento statale. – VI: L’autonomia regionale come rappresentanza politica della corrispondente collettività. – VII: L’autonomia statuaria delle regioni e il regionalismo asimmetrico. – VIII: La giunta regionale e il suo presidente. – IX: Il consiglio regionale. – X: La disciplina costituzionale della potestà legislativa “esclusiva” dello stato. – XI: Poteri legislativi conferiti alle regioni dal 4° comma dell’art. 117 della Costituzione. – XII: La potestà legislativa concorrente delle regioni. – XIII: La delimitazione delle competenze legislative regionali ed il contenzioso fra stato e regioni. – XIV: I regolamenti amministrativi delle regioni. – XV: Le funzioni amministrative delle regioni definite dal 1° comma dell’art. 118 della Costituzione. – XVI: I criteri di individuazione nelle funzioni amministrative enunciati nella Costituzione. – XVII: La determinazione delle funzioni amministrative di comuni, province e città metropolitane da parte della legge statale e regionale. – XVIII: L’attività internazionale e comunitaria delle regioni. – XIX: L’autonomia finanziaria delle regioni di diritto comune. – XX: L’autonomia finanziaria delle regioni differenziate e il patrimonio regionale. – XXI: Autonomia finanziaria e autogoverno delle regioni. – XXII: Il principio di leale collaborazione e gli strumenti di raccordo fra stato, regioni ed altri enti territoriali autarchici. XXIII: Il controllo sugli organi di governo regionale ed il potere sostitutivo spettante allo stato nei confronti delle Regioni. – XXIV: L’assenza di controlli di legittimità sugli atti amministrativi delle Regioni. – Indice analitico.
 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
Urbanistica e appalti
€ 235,00 +IVA (-50%) € 117,50 +IVA
NEXTNext
Attendere prego