carrello0

L'indirizzo politico finanziario tra Costituzione italiana e vincoli europei

Autori Rivosecchi Giulio
— CEDAM — Anno 2007

Il volume si ripropone di fornire una disamina del processo di attrazione a livello comunitario di quote rilevanti della sovranità economico-finanziaria, culminato nel consolidamento dei vincoli europei al governo dei conti pubblici. In questa prospettiva, vengono prese in esame le procedure di bilancio nel quadro della forma di governo parlamentare e dei principi posti dall’articolo 81 della Costituzione come diretto riflesso dei rapporti tra gli organi costituzionali titolari dell’indirizzo politico e dell’evoluzione degli strumenti di tutela dei diritti fondamentali. L’analisi muove dalla configurazione dell’indirizzo politico finanziario, dalla natura dei vincoli europei al processo di bilancio e dalle potenzialità insiste nello sviluppo dell’autonomia finanziaria dell’Unione europea e degli strumenti di coordinamento delle politiche economiche, tentando di porre un nesso tra il rigore finanziario dei parametri di Maastricht e del patto di stabilità e la riqualificazione dell’indirizzo stesso – anche a fini espansivi, a copertura dei diritti costituzionali – nel presupposto dell’instaurazione di chiare linee di responsabilità tra Unione europea e Stati membri. Vengono quindi valutati il progressivo spostamento del baricentro della decisione finanziaria in favore del Governo ed i profili critici in merito alla compatibilità di tale tendenza con la Costituzione e la forma di governo parlamentare.

Guido Rivosecchi è professore associato di Istituzioni di diritto pubblico nella Facoltà di Economia dell’Università del Salento e insegna Contabilità pubblica e controlli nella Facoltà di Scienze politiche della Luiss Guido Carli di Roma. E’ membro del Comitato di redazione della “Rassegna di diritto pubblico europeo”. E’ autore di numerose pubblicazioni di diritto pubblico e di contabilità di Stato, tra cui: Regolamenti parlamentari e forma di governo nella XIII legislatura, Milano, Giuffrè, 2002; Il Parlamento nei conflitti di attribuzione, Padova, Cedam, 2003.

Introduzione. – Parte prima: La dimensione integrata della costituzione finanziaria. – I: L’indirizzo politico finanziario: soggetti, procedure e vincoli. – II: L’Europa come limite e come opportunità per i processi di bilancio: l’autonomia finanziaria dell’Unione. – Parte seconda: Le procedure finanziarie. – I: Le procedure di bilancio nel quadro della forma di governo: la prospettiva comparatistica. – II: Continuità e discontinuità nella costituzione finanziaria: articolo 81 e procedure di bilancio. – III: Patto di stabilità e procedure di bilancio: l’integrazione europea della costituzione finanziaria. – Conclusioni. – Bibliografia.
 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego