carrello0

L'inammissibilità degli atti processuali penali

Autori Fonti Rossella
— CEDAM — Anno 2008

Collocata tra le specie di invalidità codificate, l'inammissibilità non esibisce una disciplina generale ed organica: non solo è estremamente varigato il catalogo delle cause di tale patologia, ma eterogenei risultano essere anche il novero degli atti processuali cui il legislatore ricollega valutazioni d'inammissibilità ed il regime giuridico riservato al vizio. Dopo aver tracciato un inquadramento sistematico dell'inammissibilità lo studio analizza le caratteristiche del vizio sia sotto il profilo della valutazione cui è chiamato il giudice in sede di vaglio preliminare, sia in relazione al trattamento giuridico dell'atto inammissibile. Viene presa in esame, infine, la disciplina degli effetti sanzionatori associati alla rilevazione del vizio e delle conseguenze derivanti dalla declaratoria d'inammissibilità.

I: La teoria dell’invalidità tra vizio e sanzione. – II: L’inammissibilità nel sistema dell’invalidità degli atti processuali penali. – III: La diagnosi d’inammissibilità. – IV: La declaratoria d’inammissibilità. – V: Gli effetti dell’inammissibilità.
 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
Rivista trimestrale di Diritto penale dell'economia
€ 160,00 +IVA (-50%) € 80,00 +IVA
Rivista di diritto processuale
€ 182,00 +IVA (-50%) € 91,00 +IVA
Studium Iuris
€ 155,00 (-50%) € 77,50
Diritto penale e processo
€ 235,00 +IVA (-50%) € 117,50 +IVA
NEXTNext
Attendere prego