carrello0

Il decreto ingiuntivo e la fase di opposizione

Autori De Stefano Franco, Valitutti Antonio
— CEDAM — Anno 2008

Si tratta di un’opera di alto livello che affronta in maniera estremamente approfondita e dettagliata la materia del decreto ingiuntivo e della relativa opposizione, distinguendo nitidamente le principali problematiche legate ad ogni aspetto di quest’istituto.

Lo studio è condotto con grande rigore e all’impostazione analitica si accompagna l’indicazione delle soluzioni operative. Gli argomenti sono dunque trattati in modo approfondito rigoroso e completo, con taglio accademico, ma senza perdere di vista le esigenze pratiche dell’operatore giuridico. Ecco che il professionista vi può trovare le soluzioni alle questioni giuridiche che la prassi presenta, anche in riferimento ad un contesto internazionale ed europeo.

Il volume è arrivato alla sua terza edizione, segnale del buon successo delle edizioni precedenti, rispetto alle quali l’opera si presenta come rivisitata alla luce delle recenti riforme e dotata di una rassegna e analisi degli attuali orientamenti dottrinali e giurisprudenziali.

CONTENUTI

Gli autori sono stati indotti da diversi fattori a realizzare una terza edizione – a otto anni di distanza dalla precedente – di questa fortunata monografia che rivisita in modo completo e approfondito l’istituto del procedimento monitorio: l’intervento di numerose riforme legislative, le innovazioni introdotte nel codice di rito e la sempre maggiore attenzione che la giurisprudenza ha riservato a tale procedimento dalle potenzialità deflattive, hanno infatti imposto la necessità di una riflessione aggiornata su quest’istituto giuridico dall’insospettata vitalità, strumento di attuazione del principio di ragionevole durata del giusto processo.

Il decreto ingiuntivo è studiato sotto i profili dell’inquadramento sistematico, dell’oggetto del ricorso, della prova scritta, della competenza, del procedimento e dell’opposizione.

Infatti, dopo la novella del codice di rito entrata in vigore nel 1995 ed i primi anni della sua applicazione, già presi in esame nella seconda edizione di quest’opera, sono intervenute numerose ed importanti riforme legislative, anche in ambito comunitario.

Da un lato, nella disciplina del codice di rito è stata introdotta la provvisoria esecutività parziale del decreto ingiuntivo e i presupposti per la sua concessione sono stati ampliati dalla L. 263/05; dall’altro lato, il procedimento monitorio è stato esteso al processo amministrativo, in forza della legge n. 205/00, e poi alle controversie in materia societaria, in forza del d.lgs. n. 5/03; infine, grazie al Regolamento Ce 12.12.06 n. 1896 in tutti i Paesi dell’Unione Europea – tranne la Danimarca – è stato introdotto il decreto ingiuntivo europeo.

La vitalità e la duttilità dell’istituto, come interpretato anche dalla più recente giurisprudenza della Corte Costituzionale e della Corte di Cassazione, ne evidenziano ancor più le potenzialità deflattive derivanti dalla sua attitudine a definire, in tempi rapidi e con efficacia di giudicato, un rilevante numero di controversie: uno strumento processuale che riscopre quindi la sua modernità nell’idoneità al concreto perseguimento, se correttamente interpretato, del principio costituzionale del giusto processo civile in tempi ragionevoli.

STRUTTURA

Il volume è suddiviso in 9 capitoli per un totale complessivo di circa 560 pagine. I capitoli sono poi suddivisi in dettagliati paragrafi. Tale articolazione che permette di individuare agevolmente il settore specifico dell’istituto trattato.
Il testo è corredato da un indice analitico che permette di individuare in maniera immediata e precisa l’argomento ricercato.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
Rivista di diritto processuale
€ 182,00 +IVA (-50%) € 91,00 +IVA
Studium Iuris
€ 155,00 (-50%) € 77,50
Il Corriere Giuridico
€ 235,00 +IVA (-50%) € 117,50 +IVA
NEXTNext
Attendere prego