carrello0

Il contratto dei consumatori, dei turisti, dei clienti, degli investitori e delle imprese deboli

Oltre il consumatore

Autori Vettori Giuseppe
— CEDAM — Anno 2013

L’opera affronta, nel primo tomo e in parte del secondo, un commento dettagliato e completo del Codice del consumo, analizzando le norme articolo per articolo.
Il Codice del consumo viene commentato seguendo l’ordine sistematico dello stesso. Pertanto, la prima parte è dedicata all’enunciazione delle finalità, alle definizioni e ad un analitico elenco di diritti.
Nella parte seconda il Codice disciplina la fase anteriore alla conclusione del contratto, contenendo pertanto la disciplina delle pratiche commerciali scorrette, ingannevoli ed aggressive e si precisa per la prima volta un diritto all’educazione (art. 4), dai contenuti incerti. Si individuano precisi obblighi informativi (art. 5) e si dà attuazione ai «diritti fondamentali» ad un’adeguata informazione, a una corretta pubblicità e all’educazione al consumo, riconosciuti ai consumatori dall’art. 2 comma 2 lett. c) del Codice e dall’art. 12 e 169 TFUE.

Centrale è la disciplina delle pratiche commerciali scorrette (art. 20) che il D.L. 24 gennaio 2012 estende ora alle microimprese. Con tale disciplina si regola, con analitica precisione, l’attività di influenza sui processi decisionali di rapporti economici e si impone un dovere generale di attenzione verso la “vulnerabilità decisionale” o meglio la autodeterminazione di persone e imprese che assume contorni sempre più precisi. Ciò si affianca al diritto dei consumatori ad un mercato concorrenziale e alla concorrenza leale fra imprese imponendo ai professionisti nuovi doveri e riconoscendo corrispondenti diritti che giustificano idonei rimedi.
La parte finale del Codice detta regole per le soluzioni stragiudiziali e giudiziali delle controversie e prevede alcune disposizioni finali.
Seguono il codice del turismo, i contratti bancari ed i contratti dei consumatori, con particolare attenzione per l'impresa debole.
L’intera opera è caratterizzata dal taglio pratico e la trattazione è basata sui principali orientamenti giurisprudenziali, arricchita dalle direttive UE, dai regolamenti e dalla giurisprudenza comunitaria, ove necessari.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
La nuova giurisprudenza civile commentata
€ 230,00 +IVA (-50%) € 115,00 +IVA
Contratto e impresa
€ 195,00 +IVA (-50%) € 97,50 +IVA
Studium Iuris
€ 155,00 (-50%) € 77,50
Danno e Responsabilità
€ 215,00 +IVA (-50%) € 107,50 +IVA
Notariato
€ 190,00 +IVA (-50%) € 95,00 +IVA
I Contratti
€ 250,00 +IVA (-50%) € 125,00 +IVA
Il Corriere Giuridico
€ 235,00 +IVA (-50%) € 117,50 +IVA
NEXTNext
Attendere prego