carrello0

Cuore e morte improvvisa in patologia forense

Autori Baroldi Giorgio, Fineschi Vittorio
— CEDAM — Anno 2004
Il volume nasce con lo scopo di offrire una visione della materia utile alla pratica forense, così da permettere una cultura critica medico legale in grado di affrontare i non facili quesiti sulle cause e le responsabilità giuridiche. Con questo fine si è incluso un capitolo sulle tecniche attuali necessarie per una corretta diagnosi clinica e un altro sugli interventi cardiochirurgici così da permettere una revisione a ragion veduta dell'anamnesi di tutti quei casi nei quali vi sia il sospetto del concorso di cause iatrogene alla base del decesso. Sono invece stati esclusi o solo accennati tutti gli argomenti che riguardano più il tavolo anatomico del patologo clinico che di quello forense come la estesa trattazione delle malattie congenite, tesaurismosiche o metaboliche - familiari, endocrine che sono rare nel materiale forense, rimandando a trattati che ne fanno oggetto di attenta revisione. In ultima analisi si è cercato di evitare lunghi paragrafi descrittivi, con termini spesso sfumati, convinti che sia più importante stimolare critica e pensiero che immagazzinare le pur necessarie nozioni; nel tentativo di evitare quelle poco utili per il lavoro che si deve svolgere.
Prefazione. - I: Anatomia funzionale del cuore. - II: Esame del cuore. - III: Alterazioni patofisiologiche. - IV: Cardiopatie e morte improvvisa. - V: Interpretazione dei reperti patologici. - VI: Particolari aspetti medico-legali in rapporto alla morte improvvisa. - Appendice: Sinopsi delle cardiopatie rare. - Bibliografia.
 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego