I limiti alla prova nella procedura penale europea

I limiti alla prova nella procedura penale europea

Autori: Cabiale Andrea mostra di più mostra meno

Data di pubblicazione: 2019

Opzioni di acquisto
Scopri di più Prevendita - Disponibile da Non disponibile Disponibile

Omaggio

Descrizione

Negli ultimi anni si è consolidato un corpus normativo sovranazionale in grado di incidere le regole del processo penale tanto quanto una fonte domestica. Le sentenze della CEDU dettano la soglia minima di tutela dei diritti dell’imputato e l’UE ha elaborato una trama di garanzie procedurali e strumenti di cooperazione penale finalizzati a sostituire i classici canali dell’assistenza giudiziaria. La Parte I si dedicata all’individuazione del concetto di “limite” alla prova e all’analisi di un modello di riferimento – la legge processuale penale italiana – da cui ricavare le coordinate dogmatiche necessarie. La Parte II ricostruisce l’insieme dei criteri valutativi e delle regole di esclusione che la Corte di Strasburgo pone a tutela delle prerogative difensive racchiuse nel right to a fair trial di cui all’art. 6 Cedu. La Parte III prende in esame le cosiddette direttive “di Stoccolma”, volte ad armonizzare le garanzie difensive dell’imputato nell’Unione, e gli strumenti di collaborazione fra Stati, che prevedono forme di raccolta, acquisizione, trasferimento e scambio di prove.

Estratti

In questa sezione puoi consultare e scaricare alcuni estratti del prodotto

Dettagli

Data di pubblicazione

2019

Supporto

Carta

Carta

348 pagine

ISBN

9788813374518

Codice

00246393

Editore

Cedam

Categoria

Libri

Tags

Collana GIUSTIZIA PENALE EUROPEA

Collana

Dettagli

Data di pubblicazione

 

Periodicità

ISBN

Codice

Categoria

Editore

Edizione

LA MIA BIBLIOTECA

Impossibile aggiungere il prodotto al carrello

PREZZO:
Continua lo shopping