carrello0

Fallimento e concordato fallimentare

2 volumi

A cura di Jorio Alberto
— UTET GIURIDICA — Anno 2016

La nuova disciplina del fallimento si inserisce nella più ampia riforma delle procedure concorsuali prevista dal decreto legge n. 35/2005 e dai decreti successivi. Non si è trattato di una vera e propria rifondazione delle discipline concorsuali, ma di un adattamento allo spirito nuovo di regole ritenute in parte obsolete.

Sull’esempio di altre legislazioni, sono state introdotte regole dirette a valorizzare maggiormente le opportunità di salvaguardia delle imprese in crisi e a disegnare una nuova configurazione dei rapporti tra gli attori delle procedure: debitore, creditori, giudici, organi di gestione e di controllo.

Il volume, strutturato in due tomi, esamina criticamente dottrina e giurisprudenza; in particolare i principali temi trattati sono: la liquidazione coatta amministrativa, gli effetti del fallimento, l'apertura e la chiusura del fallimento, l'esdebitazione, l'accertamento del passivo, il tribunale fallimentare e il concordato fallimentare.

Una parte è dedicata anche al diritto europeo.

PIANO DELL'OPERA

Cap. 1. I presupposti del fallimento
Cap. 2. Liquidazione coatta amministrativa e fallimento
Cap. 3. La cessazione dell’impresa. Obblighi
Cap. 4. L’iniziativa per la dichiarazione di fallimento. L’iniziativa del pubblico ministero
Cap. 5. La competenza per la dichiarazione di fallimento. Il conflitto positivo di competenza
Cap. 6. Diritto europeo
Cap. 7. Istruttoria prefallimentare e trattazione giudiziale dell’insolvenza di impresa
Cap. 8. Il sistema delle impugnazioni. La revoca del fallimento
Cap. 9. Il tribunale fallimentare. La competenza del tribunale fallimentare
Cap. 10. Il giudice delegato
Cap. 11. I reclami endofallimentari
Cap. 12. Il curatore
Cap. 13. Il comitato dei creditori: nomina, funzioni
Cap. 14. Gli effetti del fallimento per il fallito
Cap. 15. Il concorso nel fallimento
Cap. 16 Gli effetti del fallimento per i creditori: creditori privilegiati e chirografari. Compensazione e obbligazioni solidali
Cap. 17 Gli effetti del fallimento sugli atti pregiudizievoli ai creditori
Cap. 18. Le esenzioni dalla revocatoria. Piani attestati. Accordi di ristrutturazione. Concordato preventivo
Cap. 19. Art. 67: Le esenzioni previste dall’art. 67, comma 3, lett. a), b), c), f)
Cap. 20. Gli effetti sui rapporti giuridici preesistenti
Cap. 21. Associazione in partecipazione
Cap. 22. Conto corrente, mandato e commissione
Cap. 23. Il contratto di lavoro
Cap. 24. Il contratto di affitto d’azienda pendente
Cap. 25. Locazione di immobili
Cap. 26. Appalto
Cap. 27. Contratto di assicurazione
Cap. 28. Contratto di edizione
Cap. 29. Clausola arbitrale
Cap. 30. Custodia e amministrazione delle attività fallimentari
Cap. 31. L’accertamento del passivo
Cap. 32. Domande tardive. Insufficienza di attivo. Domande di rivendica e restituzione
Cap. 33. Esercizio provvisorio e affitto d’azienda
Cap. 34. La liquidazione dell’attivo. La vendita dell’azienda. Vendita dei beni mobili e immobili
Cap. 35. La distribuzione dell’attivo e il rendiconto
Cap. 36. La chiusura e la riapertura del fallimento
Cap. 37. La proposta di concordato fallimentare
Cap. 38. Il concordato fallimentare: aspetti procedimentali
Cap. 39. L’esdebitazione fallimentare
Cap. 40. Il fallimento delle società di capitali
Cap. 41. Il fallimento delle società con soci illimitatamente responsabili

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego