Tutela penale della persona e nuove tecnologie

Tutela penale della persona e nuove tecnologie

A cura di: mostra di più mostra meno

Data di pubblicazione: 2013

Opzioni di acquisto
Scopri di più Prevendita Non disponibile Disponibile

Omaggio

Descrizione

Il volume raccoglie i risultati della ricerca “Tutela penale della persona e nuove tecnologie” svolta nell’ambito del progetto interuniversitario di rilevante interesse nazionale cofinanziato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (fondi PRIN 2003-125102) su “La riforma del codice penale” di cui è stato coordinatore scientifico il prof. Massimo Donini dell’Università di Modena.
Pertanto reca il sottotitolo “Quaderni per la riforma del codice penale” trattandosi di indagini meramente prodromiche, rispetto ai compiti che potrebbe avere un’ideale Commissione di riforma.
I reati contro la persona sono stati considerati in una prospettiva non coincidente con l’ambito attuale del Titolo XII del Libro II del codice penale, secondo due peculiari filoni d’indagine (cui corrispondono le due parti in cui è suddiviso il volume), connotati da diversi approcci metodologici.
Il primo scandaglia l’impatto delle “nuove tecnologie” sull’assetto degli interessi meritevoli di protezione penale riferibili alla persona, riguardando, dopo un saggio di carattere introduttivo concernente i possibili “modelli di tutela”, vari profili che considerano l’impatto delle nuove conoscenze scientifiche ed applicazioni tecniche nel campo dell’informazione e comunicazione (c.d. reati informatici e cibernetici), della medicina, della genetica e della salute umana in genere (c.d. bioetica e rilevanza delle tecniche di doping nello sport).
Il secondo filone di ricerca (coordinato dal prof. Gabrio Forti) ha avuto ad oggetto una serie di materiali normativi del diritto penale italiano e comparato, specie in materia di tutela penale della persona, sottoposti alle procedure e ai metodi della ricerca ‘empirica’, in quanto trattati ed analizzati al pari di un insieme di ‘fatti’, per ricavarne asserti e nessi tra asserti, nell’aspettativa che la conoscenza scientifica così acquisita offra termini di riferimento utili ad una riflessione politico-criminale riconducibile alla riforma del codice penale.

Estratti

In questa sezione puoi consultare e scaricare alcuni estratto del prodotto

Dettagli

Data di pubblicazione

2013

Editore

Cedam

ISBN

9788813262259

Codice

00076191

Categoria

Libri

Supporto

Carta

Carta

560 pagine

Dettagli

Data di pubblicazione

Editore

ISBN

Codice

Categoria

 

Periodicità

Edizione

ON CLOUD

Impossibile aggiungere il prodotto al carrello
Prodotto aggiunto al carrello