Master online - Startup specialist: il consulente delle startup innovative

Master online - Startup specialist: il consulente delle startup innovative

22 ore (11 incontri live)

Master online - Startup specialist: il consulente delle startup innovative
Prevendita - Disponibile da Non disponibile su ShopWKI Disponibile Scopri di più

IVA Assolta

Iva esclusa

IVA Assolta

Iva esclusa

Omaggio

IVA Assolta

Descrizione

In collaborazione con


di Antonio Scalia


I MODULO - INNOVAZIONE E PMI: ISTITUTI GIURIDICI E APPLICAZIONI OPERATIVE

Parte Prima
Startup innovative: requisiti, costituzione e procedure
  • Riconoscere e codificare i requisiti. La declinazione del concetto di innovazione di processo.
  • Comprendere e definire i requisiti qualificanti
  • L'oggetto sociale innovativo: come descriverlo e strutturarlo e come rispettare le indicazioni della Guida del Registro imprese e del MISE
  • L'iscrizione contestuale al Registro Imprese. Perché è importante e come impostarla al meglio
  • Il to-do successivo all'iscrizione al registro imprese. Dall'aggiornamento nel portale dedicato al fascicolo investitori.
  • Il mantenimento dei requisiti. La procedura
  • Alcune peculiarità contabili e di gestione delle poste di bilancio nella gestione della startup
  • Scadenze, adempimenti, procedure e documentazione per il mantenimento dei requisiti

Parte seconda
Le PMI innovative e le Startup Benefit
  • Innovazione e PMI: come individuare lo strumento giuridico adeguato
  • Passaggio a PMI innovativa: tutti gli aspetti pratici e contenutistici della procedura
  • Le PMI al settimo anno e quelle oltre. Come dimostrare o mantenere i requisiti
  • Casi pratici
  • Panorama normativo sulle società benefit e confronto con altre "formule"
  • La relazione d'impatto delle società Benefit. Dal richiamo normativo, alla scelta della modalità di rendicontazione e relative responsabilità
  • Innovazione sociale e "shared value"
  • La deducibilità dei costi legati allo "scopo benefit"

Parte Terza
Capitale e clausole evolute
  • Valore iniziale, modalità di conferimento, limiti e opportunità, il sovraprezzo, l'affitto d'azienda e il parere del MISE
  • Clausole avanzate e loro contenuto: la previsione del Work for Equity e dei piani di incentivazione, la clausola "ampia" che regolamenta l'emissione di SFP, la previsione dei diritti particolari
  • Clausole di regolamentazione: le clausole di prelazione, gradimento, recesso, esclusione
  • Le clausole che regolamentano la raccolta di capitali: previsione delle categorie di quote e dei diritti collegati, clausole obbligatorie in caso di campagna crowdfunding, l'antidiluizione come diritto particolare o come diritto di categoria di quote, la liquidation preference
  • Le clausole richieste dagli investitori professionali: le clausole di exit, le clausole di buon governo, le clausole di controllo, le clausole di continuità operativa
  • Casi pratici

Parte Quarta
Il quadro delle detrazioni
  • Il quadro normativo di riferimento: detrazioni e deduzioni ordinarie e detrazioni in regime De Minimis
  • I beneficiari delle agevolazioni e momento di effettuazione dell'investimento
  • Il nuovo regime De Minimis
  • Le procedure per godere delle agevolazioni
  • Rassegna e analisi della prassi dell'Agenzia delle Entrate e del Mise
  • I controlli da parte dell'Amministrazione Finanziaria
  • Casi pratici

II MODULO - FINANZIARE LA STARTUP

Parte prima
Dalle assumption alle revenues
  • Costruzione del revenue model. Assumptions
  • L'offerta dei concorrenti e spazi di specializzazione, differenziazione
  • Quali prodotti/servizi?
  • Chi sono i nostri clienti e come si comportano/quanto spendono?
  • I numeri del business
  • Costruzione numerica del revenue model (simulazione su tool)
  • I segmenti obiettivo e come li raggiungiamo
  • Concetti di propensione, frequenza, e quantità medie
  • La definizione dei prezzi

Parte seconda
Il kit per raccogliere capitali
  • L'investor Kit
  • I contenuti dell'investor deck. L'offerta agli investitori
  • Il term sheet e contratto di investimento. Analisi contenuti e clausole
  • La valutazione premoney
  • La cap table

Parte terza 
Gli Strumenti Finanziari Partecipativi
  • Inquadrare lo strumento
  • Le indicazioni della dottrina e del notariato
  • Le previsioni in Statuto
  • Il regolamento di emissione

Parte quarta 
Crowdfunding (Parte I)
  • Cos'è il crowdfunding
  • Quando e perché conviene
  • La scelta della piattaforma ¿giusta¿
  • Il nuovo regolamento europeo
  • Trend del crowdfunding

Parte quinta
Crowdfunding (Parte II)
  • Casi di successo
  • Preparazione a una campagna
  • Le fasi di una campagna
  • La chiusura della campagna ed il post chiusura
  • L'interazione tra crowdfunding e altri meccanismi di fundraising

III MODULO - STRUMENTI PER ACQUISIRE E TRATTENERE COMPETENZE SPECIALISTICHE

Parte prima 
L'attuazione di piani di work for equity
  • Differenza con i piani di incentivazione
  • A chi, come, perché e quando conviene applicarlo? Limiti ed errori da evitare alla luce del art. 27 DL 179/2012 e della Circolare 16/E del 2014 dell'Agenzia delle Entrate
  • La filiera fiscale e giuridica per non commettere errori
  • La rendicontazione su basi oggettive
  • L'aumento di capitale senza perizia

Parte seconda
L'attuazione dei piani di incentivazione
  • Breve introduzione allo strumento
  • Definire le caratteristiche del piano
  • Definizione di "price" e "conditions"
  • Elaborazione ed attuazione del piano
  • Le clausole particolari (cliff, bad e good leaver, ecc.)
Per ciascun incontro saranno resi disponibili:
  • i materiali didattici utilizzati 
  • la registrazione della lezione. Tale registrazione è da considerare come semplice materiale didattico e NON rilascia crediti ai fini della formazione professionale continua.
  • Fornire gli strumenti specialistici e pratici per inquadrare sistematicamente la materia e affrontare in modo efficace e pratico le questioni interpretative ed applicative, consentendo ai partecipanti di acquisire le competenze specialistiche per misurarsi efficacemente sul mercato e rispondere alla crescente (qualitativa e quantitativa) domanda delle startup innovative 
  • Configurare ed implementare strumenti consulenziali innovativi ed evoluti diretti a supportare il percorso di crescita e la creazione di valore delle startup
  • Approfondire competenze tematiche in relazione ad aspetti ed eventi salienti e connaturati alla vita della startup. 

  • Dottori commercialisti ed esperti contabili
  • Consulenti del lavoro
  • Avvocati
  • Consulenti d'impresa e di direzione
  • Imprenditori

Al termine dell'iniziativa verrà rilasciato il diploma di Master. 
Qualora previsto dal Regolamento per la formazione professionale continua di appartenenza dell'iscritto, verrà rilasciato anche un attestato di frequenza per i crediti Formativi. 

Autori / Editori

Dettagli

Codice

00267805

Categoria

2062

Collana

5 0

Dettagli

Data di pubblicazione

Edizione

Versione

Periodicità

ISBN

 

Codice

Categoria

Editore

Serie

Impossibile aggiungere il prodotto al carrello

PREZZO:
Continua lo shopping