Il professionista e il D.Lgs. 231/2001
NUOVO

Il professionista e il D.Lgs. 231/2001

L'evoluzione della responsabilità degli enti - Il procedimento di accertamento e le sanzioni - Il modello 231 tra adeguati assetti organizzativi e compliance integrata - Gli illeciti tributari e l'aggiornamento del modello - Il ruolo dell'organismo di vigilanza (anche) nell'emergenza sanitaria

A cura di: De Vivo Annalisa mostra di più mostra meno

Data di pubblicazione: 2021

Opzioni di acquisto
Scopri di più Prevendita - Disponibile da Non disponibile Disponibile

Omaggio

Descrizione

A quasi vent’anni dall'emanazione del D.Lgs. 231/2001, il costante ampliamento del catalogo dei reati e le istanze di riforma hanno contribuito a mantenere vivo l’interesse verso la disciplina della responsabilità amministrativa degli enti.
In effetti, il sistema di prevenzione contemplato dal Decreto in questione, che affida all’organo giudicante la valutazione in merito all’adeguatezza organizzativa dell’ente, nel tempo ha prestato il fianco a non poche criticità nell’interpretazione e nell’applicazione della normativa: le numerose pronunce giurisprudenziali finora succedutesi hanno riconosciuto soltanto in pochissimi casi una valenza esimente ai modelli organizzativi adottati, evitando la comminazione di sanzioni a carico delle società coinvolte nei procedimenti giudiziari. Ciò ha ostacolato la diffusione di un approccio propositivo nei confronti della normativa e l’adozione dei modelli organizzativi da parte delle imprese, che in molte circostanze hanno erroneamente interpretato la compliance al D.Lgs. 231/2001 come un (inutile) aggravio di oneri.
La maggiore diffusione di una cultura d’impresa finalizzata al rafforzamento dei meccanismi di corporate governance e gestione dei rischi impone con urgenza, da un lato, il tema dell’esigenza di modifiche degli aspetti “procedurali” della normativa e, dall’altro, l’introduzione di meccanismi premiali tali da stimolare la diffusione – soprattutto nelle imprese di minori dimensioni – della cultura dei controlli e della prevenzione dai rischi, anche attraverso l’adozione dei modelli organizzativi previsti dal Decreto.
A tal fine, anche questa terza edizione del volume non omette di ribadire la centralità del ruolo del professionista economico-giuridico, le cui competenze risultano indispensabili al soggetto che intenda implementare il proprio sistema di risk management e compliance aziendale in modo corretto ed efficiente.

A chi si rivolge

  • CFO
  • dirigente d’azienda
  • legale societario
  • associazioni di categoria
  • dottori/ragionieri commercialisti
  • avvocati
  • consulenti aziendali

Indice sintetico

  1. Il D.Lgs. n. 231/2001: l’impianto normativo
  2. I reati presupposto: l’evoluzione del “catalogo 231”
  3. IL SISTEMA SANZIONATORIO E IL PROCEDIMENTO DI ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITÀ DELL’ENTE
  4. I REATI PRESUPPOSTO: L’EVOLUZIONE DEL “CATALOGO 231”
  5. L’ORGANISMO DI VIGILANZA: RUOLO E FUNZIONAMENTO

Estratti

In questa sezione puoi consultare e scaricare alcuni estratti del prodotto

Dettagli

Data di pubblicazione

2021

Codice

OFFCaEb

Editore

Ipsoa

Categoria

Offerte Carta Ebook

Tags

IPSOA - Guide Operative

Collana

Dettagli

Data di pubblicazione

Data di pubblicazione

 

Periodicità

ISBN

Codice

Categoria

Editore

Edizione

LA MIA BIBLIOTECA

Info eBook

Un ebook è un libro in formato digitale consultabile da differenti dispositivi quali PC (Windows e Mac), tablet (android e Apple), smartphone (android e Apple).

Tutti i nostri ebook sono realizzati in formato PDF o ePUB protetti con i DRM Adobe per salvaguardare il diritto d’Autore ed evitare copie illegali.

Per leggerli è necessario avere una propria utenza Adobe (gratuita) da associare ai dispositivi su cui si intende scaricare l’eBook. Ogni eBook può essere scaricato su 6 differenti dispositivi.

Per maggiori dettagli sui nostri eBook, clicca qui

 



Impossibile aggiungere il prodotto al carrello

PREZZO:
Continua lo shopping