eBook - Il canone patrimoniale di concessione autorizzazione o esposizione pubblicitaria
NUOVO

eBook - Il canone patrimoniale di concessione autorizzazione o esposizione pubblicitaria

Il canone unico

Autori: Ielo Girolamo mostra di più mostra meno

Data di pubblicazione: 2021

Opzioni di acquisto
Scopri di più Prevendita - Disponibile da Non disponibile Disponibile

Omaggio

Descrizione

L'ebook attraverso un accurato lavoro fornisce chiarimenti in merito all’applicazione del Canone unico, che unico non è...
Con il 2021 infatti, per rispondere ad esigenze di “semplificazioni”, per le occupazioni e per la pubblicità, è entrato in vigore il Canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria (Canone unico).

Un canone unico per due fattispecie molto differenti. Scopriamo, dopo, che accanto al Canone unico gli Enti locali istituiscono, con proprio regolamento, il Canone di concessione per l’occupazione delle aree e degli spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile destinati a mercati (Canone “mercati”). Si è rimesso un po’ di ordine: si torna a due strumenti normativi.

Ma non è proprio così. Il Dipartimento delle finanze, partendo dal fatto che nel Canone unico ci sono due presupposti distinti, uno per l’occupazione e un altro per la diffusione di messaggi pubblicitari, arriva ad affermare che in effetti i canoni sono due. E l’Ente locale può affidare la gestione del Canone unico (che adesso possiamo dire ex Canone unico) a due soggetti diversi: ad uno affidare la gestione del Canone per l’occupazione di aree pubbliche, ad un altro affidare il Canone per la diffusione di messaggi pubblicitari.
Oppure può gestire il proprio un canone ed affidare l’altro ad un soggetto esterno. In tal modo i canoni diventano due. Inoltre, c’è sempre il Canone “Mercati”; ed arriviamo a tre.

A chi si rivolge
  • ENTI LOCALI
  • Tributaristi
  • Consulenti
  • Commercialisti

Indice sintetico

Capitolo 1 – Il Canone unico
1.1. Introduzione
1.2. La relazione al DDL di bilancio 2020
1.3. Le fonti normative
1.4. Il Canone unico si fa in tre
1.5. La trattazione
Capitolo 2 L’istituzione del Canone unico
2.1. La disciplina
2.2. Entrata patrimoniale/entrata tributaria
2.2.1. La natura patrimoniale del Canone unico
2.2.2. La natura non tributaria del COSAP
2.2.3. La natura patrimoniale del Canone per l'occupazione di aree pubbliche
2.2.4. La natura tributaria del CIMP
2.2.5. La natura tributaria del Canone per la diffusione di messaggi pubblicitari
2.3. Soggetti attivi
2.4. Le entrate sostituite
2.4.1. La Tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (TOSAP)
2.4.2. Il Canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP)
2.4.3. L’Imposta comunale sulla pubblicità e diritto sulle pubbliche affissioni (ICPDPA)
2.4.4. Il Canone per l’installazione di mezzi pubblicitari (CIMP)
2.4.5. Il Canone stradale
2.5. Canone ricognitorio e concessorio
Capitolo 3 Gettito, variazioni, modifica tariffe
3.1. Il gettito
3.2. Le tariffe
Capitolo 4 Canone per l’occupazione di aree pubbliche
4.1. Tratti di strada dei centri urbani
4.1.1. Raffronto con COSAP/TOSAP
4.2. Il presupposto
4.2.1. Raffronto COSAP/TOSAP: occupazioni nei mercati
4.2.2. Raffronto COSAP/TOSAP: occupazioni su tratte di aree private
4.3. Il canone per la diffusione di messaggi pubblicitari esclude il canone per l’occupazione di aree pubbliche
4.3.1. Raffronto COSAP/TOSAP
4.3.2. Unicità del canone e perdita di gettito per le Province
4.4. Il regolamento
4.4.1. Raffronto COSAP/TOSAP
4.4.2. Regolamento: adozione
4.4.3. Regolamento: potestà regolamentare
4.4.4. Termine di approvazione del regolamento
4.4.5. Termine di approvazione del regolamento: 2021
4.4.6. Il regolamento non si invia al MEF
4.4.7. Regolamento: contenuto
4.4.8. Rilascio delle concessioni
4.4.9. La dichiarazione
4.4.10. Esenzioni e riduzioni
4.4.11. Occupazioni abusive
4.4.12. Le sanzioni amministrative
4.5. Rimozione occupazioni
4.5.1. Raffronto COSAP/TOSAP
4.5.2. Omesso versamento/occupazione abusiva: sanzioni
4.6. Soggetti passivi
4.6.1. Raffronto COSAP/TOSAP
4.7. La determinazione del canone per le occupazioni
4.7.1. Raffronto COSAP/TOSAP
4.7.2. Maggiorazione del canone
4.7.3. Passo carrabile: superficie
4.7.4. Passo carrabile: affrancamento canone
4.7.5. Le delibere tariffarie non si inviano al MEF
4.8. Occupazioni annuali. Tariffa standard
4.8.1. Tariffa modificabile
4.8.2. Comuni capoluogo di provincia e di città metropolitane. Collocazione
4.8.3. Comuni capoluogo di provincia e di città metropolitane. Tariffa standard
4.9. Occupazioni inferiore anno. Tariffa standard
4.9.1. Tariffa modificabile
4.9.2. Comuni capoluogo di provincia e di città metropolitane. Collocazione
4.9.3. Comuni capoluogo di provincia e di città metropolitane. Tariffa standard
4.10. Occupazioni sottosuolo e con serbatoi: tariffa standard
4.10.1. Occupazioni sottosuolo: tariffa standard
4.10.2. Tariffa modificabile
4.10.3. Occupazioni sottosuolo con serbatoi: tariffa standard
4.10.4. Tariffa modificabile
4.11. Utilizzazione di spazi acquei adibiti ad ormeggio di natanti e imbarcazioni: Tariffa
4.11.1. Raffronto COSAP/TOSAP
4.11.2. La misura della tariffa
4.12. Occupazioni permanenti con cavi e condutture
4.12.1. Raffronto COSAP/TOSAP
4.12.2. Il soggetto passivo
4.12.3. La misura del canone
4.12.4. Il canone comprende gli allacciamenti alla rete e gli impianti funzionali
4.12.5. Il numero complessivo delle utenze e comunicazione al comune
4.12.6. Rivalutazione importi
4.12.7. Il versamento del canone a mezzo piattaforma pagoPA
4.12.8. Il canone provinciale e delle città metropolitane
4.13. Riduzioni ed esenzioni facoltative
4.13.1. Raffronto COSAP/TOSAP
4.13.2. Occupazioni eccedenti 1000 metri quadrati
4.13.3. Occupazioni manifestazioni politiche, culturali e sportive
4.13.4. Occupazioni spettacoli viaggianti
4.13.5. Occupazioni attività edilizia
4.14. Ulteriori riduzioni e agevolazioni per le intercapedini
4.14.1. Ulteriori agevolazioni
4.14.2. Agevolazioni per le intercapedini
4.15. Le esenzioni
4.15.1. Raffronto COSAP/TOSAP
4.15.2. Esenzione occupazioni Stato, Enti territoriali e loro consorzi
4.15.3. Esenzione occupazioni effettuate da enti religiosi
4.15.4. Esenzione occupazioni effettuate da enti pubblici
4.15.5. Esenzione delle tabelle indicative di stazioni ed esposizioni obbligatorie
4.15.6. Esenzione occupazioni occasionali
4.15.7. Esenzione occupazioni con impianti servizi pubblici
4.15.8. Esenzione occupazioni di aree cimiteriali
4.15.9. Esenzione occupazioni con condutture per l’agricoltura
4.15.10. Esenzione passi carrabili per portatori di handicap
4.16. Il versamento e dichiarazione
4.16.1. Il versamento
4.16.2. La dichiarazione
Capitolo 5 Canone per la diffusione di messaggi pubblicitari
5.1. Il presupposto
5.1.1. Raffronto CIMP/ICP
5.1.2. Diffusione pubblicitaria con impianti
5.1.3. Diffusione pubblicitaria su beni privati
5.1.4. Diffusione pubblicitaria su esterno veicolo
5.2. Il canone per la diffusione di messaggi pubblicitari esclude il canone per l’occupazione di aree pubbliche
5.2.1. Raffronto CIMP/ICP
5.2.2. Unicità del canone e perdita di gettito per le Province
5.3. Il regolamento
5.3.1. Raffronto CIMP/ICP
5.3.2. Regolamento: adozione
5.3.3. Regolamento: potestà regolamentare
5.3.4. Termine di approvazione del regolamento
5.3.5. Termine di approvazione del regolamento: 2021
5.3.6. Il regolamento non si invia al MEF
5.3.7. Regolamento: contenuto
5.3.8. Rilascio delle autorizzazioni
5.3.9. Impianti pubblicitari
5.3.10. Piano generale degli impianti pubblicitari
5.3.11. Impianti pubbliche affissioni
5.3.12. La dichiarazione
5.3.13. Esenzioni e riduzioni facoltative
5.3.14. Diffusioni pubblicitarie abusive
5.3.15. Le sanzioni amministrative
5.4. Rimozione mezzi pubblicitari
5.4.1. Raffronto CIMP/DPA
5.4.2. Omesso versamento/diffusione abusiva: sanzioni
5.5. Soggetti passivi
5.5.1. Raffronto CIMP/ICP
5.6. La determinazione del canone per la diffusione di messaggi pubblicitari
5.6.1. Raffronto CIMP/ICP
5.6.2. Pubblicità effettuata all’esterno di veicoli
5.6.3. Responsabilità in solido
5.6.4. Esclusione dal canone: superfici minime
5.6.5. Le delibere tariffarie non si inviano al MEF
5.7. Diffusione messaggi annuali. Tariffa standard
5.7.1. Tariffa modificabile
5.7.2. Comuni capoluogo di provincia e di città metropolitane. Collocazione
5.7.3. Città metropolitane. Tariffa standard
5.8. Diffusione messaggi inferiore all’anno. Tariffa standard
5.8.1. Tariffa modificabile
5.8.2. Comuni capoluogo di provincia e di città metropolitane. Collocazione
5.8.3. Città metropolitane. Tariffa standard
5.9. Riduzioni ed esenzioni facoltative
5.9.1. Raffronto CIMP/ICP
5.9.2. Diffusioni messaggi pubblicitari eccedenti 1000 metri quadrati
5.9.3. Diffusioni messaggi pubblicitari manifestazioni politiche, culturali e sportive
5.9.4. Diffusioni messaggi pubblicitari spettacoli viaggianti
5.9.5. Diffusioni messaggi pubblicitari attività edilizia
5.10. Ulteriori riduzioni
5.11. Le esenzioni
5.11.1. Raffronto CIMP/ICP
5.11.2. Esenzione per messaggi pubblicitari delle edicole
5.11.3. Esenzione per messaggi pubblicitari esposti all’interno delle stazioni
5.11.4. Esenzione per insegne e targhe enti non profit
5.11.5. Esenzione per insegne di esercizio
5.11.6. Esenzione per le indicazioni del marchio nelle gru e nelle macchine da cantiere
5.11.7. Esenzione per le indicazioni apposte sui veicoli
5.11.8. Esenzione per i mezzi pubblicitari di pubblico spettacolo
5.11.9. Esenzione per i messaggi pubblicitari di società sportive dilettantistiche
5.11.10. Esenzione per i messaggi pubblicitari inerenti l’attività
5.11.11. Esenzione per i mezzi pubblicitari esposti in vetrina o sulle porte di ingresso
5.12. Il versamento
5.13. Soppressione del servizio affissioni, pubblicazione su internet, affissione di manifesti con finalità sociale
5.13.1. Soppressione del servizio affissioni
5.13.2. Pubblicazione sul sito internet
5.13.3. Affissione manifesti con finalità sociale
Capitolo 6 Canone per l'occupazione nei mercati (canone “mercati”)
6.1. La disciplina
6.1.1. L’istituzione
6.2. Regolamento: adozione
6.2.1. Termine di approvazione del regolamento
6.2.2. Termine di approvazione del regolamento: 2021
6.2.3. Il regolamento non si invia al MEF
6.3. Il presupposto
6.4. Tratti di strada dei centri urbani
6.5. Applicazione del canone “mercati”
6.6. Sostituzione di TOSAP, COSAP, TARI e Tariffa corrispettiva
6.7. Soggetti attivi e passivi
6.8. Determinazione del canone “mercati”
6.9. La tariffa annuale
6.10. La tariffa giornaliera
6.10.1. La tariffa giornaliera: applicazione
6.11. Le delibere tariffarie non si inviano al MEF
6.12. Riduzioni, esenzioni, aumenti
6.13. Riscossione del canone “mercati” piattaforma PagoPA
6.13.1. I Chiarimenti del MEF
6.14. Indennità e sanzioni
Capitolo 7 Le altre disposizioni
7.1. Divieto aumento TOSAP e COSAP per il 2020
7.2. Regime transitorio: affidamento gestione canone
7.2.1. Gestione del canone disgiuntamente
7.3. Abrogazioni, pubblicità ferroviaria, propaganda elettorale e TOSAP regionale
7.3.1. Le abrogazioni
7.3.2. Pubblicità ferroviaria
7.3.3. Propaganda elettorale
7.3.4. TOSAP regionale
7.3.5. Scritte sui containers
7.3.6. Pubblicità negli ascensori
7.4. Esenzioni COVID19
7.4.1. L’esenzione per le imprese pubblico esercizio
7.4.2. L’esonero per le imprese pubblico esercizio
7.4.3. L’esonero per gli “spuntisti”
7.4.4. Il ristoro per i comuni
7.4.5. Esenzione per spettacolo viaggiante e attività circensi
7.4.6. Il ristoro per i comuni
7.4.7. Canone unico e credito d’imposta per pubblicità su aree pubbliche

Autori / Editori

Estratti

In questa sezione puoi consultare e scaricare alcuni estratti del prodotto

Dettagli

Data di pubblicazione

2021

Supporto

Ebook

Ebook

1.3MB PDF con DRM con stampa/copia limitata

ISBN

9788821776717

Codice

00249535

Editore

Ipsoa - Leggi d'Italia

Categoria

eBook

Collana

Dettagli

Data di pubblicazione

Edizione

Versione

Periodicità

ISBN

 

Codice

Categoria

Editore

Serie

Info eBook

Un ebook è un libro in formato digitale consultabile da differenti dispositivi quali PC (Windows e Mac), tablet (android e Apple), smartphone (android e Apple).

Tutti i nostri ebook sono realizzati in formato PDF o ePUB protetti con i DRM Adobe per salvaguardare il diritto d’Autore ed evitare copie illegali.

Per leggerli è necessario avere una propria utenza Adobe (gratuita) da associare ai dispositivi su cui si intende scaricare l’eBook. Ogni eBook può essere scaricato su 6 differenti dispositivi.

Per maggiori dettagli sui nostri eBook, clicca qui

 



Impossibile aggiungere il prodotto al carrello

PREZZO:
Continua lo shopping