carrello0
  • Esame avvocato
  • QUOTIDIANO GIURIDICO
  • QUOTIDIANO IPSOA

Le ultime novità

Novità
Versione carta
€ 40,00 (-15%) € 34,00
Novità
Versione carta
€ 65,00 (-15%) € 55,00
Novità
Editore: Ipsoa
Anno: 2017
  • Valutazioni nell’ambito del rapporto di lavoro dipendente
  • Valutazioni nelle ipotesi di risoluzione
  • Costruzione di un “Piano”
  • Disciplina fiscale
  • Conversione dei premi di produttività
  • Comparazioni economiche delle alternative

Disponibile dal 4/10

In questo libro vengono analizzati tutti i più diffusi fringe benefits, singolarmente attribuiti o ricompresi in un Piano di welfare.

In un unico volume sono trattati gli aspetti civilistici, contabili e fiscali per l’azienda e il dipendente, ma anche quelli giuslavoristici, legati alla contrattazione collettiva e individuale, contributivi e retributivi, con un particolare sguardo alla valutazione economica dei benefici in caso di risoluzione del rapporto di lavoro.

> Leggi il capitolo "I FRINGE BENEFITS PIÙ ESCLUSIVI: AZIONARIATO DIFFUSO"

Sono esaminati diversi aspetti dei fringe benefits e dei Piani di welfare:

  • l’analisi delle fasi di costruzione di un “Piano” (chi, cosa, come);
  • gli effetti economici comparati con l’alternativa di un normale aumento di stipendio;
  • la disciplina fiscale – diretta e indiretta – di ogni singolo “benefit” maggiormente in uso sul mercato;
  • la conversione dei premi di produttività.

Tutti temi vengono sviluppati sia per l’azienda datore di lavoro, sia per il dipendente beneficiario.

Il tema ha una triplice valenza: quella di costituire un elemento del pacchetto retributivo del lavoratore dipendente che l’azienda introduce allo scopo di premiare, incentivare e fidelizzare il proprio personale, quella di migliorare il benessere dei lavoratori attraverso una offerta di beni e servizi mirati alle esigenze dei singoli e del nucleo familiare di appartenenza e, infine, quella di fungere da elemento di supporto e di complementarietà ai servizi offerti dal sistema di welfare pubblico.

Numerose ricerche a livello internazionale dimostrano, senza ombra di dubbio, che il miglioramento del benessere complessivo dei lavoratori, accompagnato da un clima aziendale positivo, accresca la produttività e lo stesso sviluppo dell’impresa. Così come è evidente che l’adozione di questi strumenti, in luogo di un aumento della retribuzione monetaria, conduca, contemporaneamente, a un risparmio sul costo del lavoro per l’impresa e ad un maggiore potere d’acquisto per i lavoratori.

Ma non è solo un libro “tecnico”, perché una particolare attenzione è volta alla gestione e alla valorizzazione del “capitale umano”. Non si può dimenticare che il capitale umano è la risorsa sulla quale si centra la vita dell’impresa: è un fattore determinante per la costruzione di un futuro di sviluppo così come può esserlo per un lento declino. È ormai opinione diffusa da tempo che la valorizzazione del capitale umano sia fondamentale per sostenere la crescita economica e per rafforzare la coesione sociale, così come è questo capitale a poter garantire – come unico indispensabile elemento – l’introduzione delle innovazioni tecnologiche e organizzative dalle quali dipende la produttività dei fattori di produzione.

STRUTTURA DEL VOLUME

  • Parte prima - FRINGE BENEFITS E PIANI DI WELFARE - PRINCIPI GENERALI
  • Parte seconda – FRINGE BENEFITS A VALUTAZIONE SPECIFICA - LA DISCIPLINA FISCALE E CONTRIBUTIVA - LA DEDUCIBILITÀ DEI COSTI PER L’IMPRESA
  • Parte terza - FRINGE BENEFITS A VALUTAZIONE INDISTINTA
  • Parte quarta - LA VALUTAZIONE DEI BENEFITS NELLA RISOLUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO E NEL DEMANSIONAMENTO
Versione carta
€ 40,00 (-15%) € 34,00
Prevendita -15% fino al 25/9
ESAME AVVOCATO 2017 - Collana Breviaria Iuris 4 Codici (Ammessi allo scritto 2017)
Editore: Cedam

ESAME AVVOCATO 2017
OFFERTA 4 Codici annotati - Breviaria Iuris

Rinviata di un anno la riforma dell'esame di avvocato! Restano valide le "vecchie" regole: gli aspiranti avvocati potranno sostenere anche quest'anno l'esame di abilitazione secondo la formula tradizionale potendo utilizzare nelle prove scritte i codici annotati.


CEDAM propone quindi come ogni anno l'apprezzata FORMULA dei Codici annotati Breviaria Iuris 2017 con cui iniziare da subito la preparazione degli scritti.

Questa offerta comprende:

A SETTEMBRE: le edizioni 2017 dei 4 Codici: Civile + Penale + Procedura civile + Procedura penale
A NOVEMBRE: le addende di aggiornamento (ammesse in aula) dei Codici Civile + Penale + Procedura civile, con l'ultimissima giurisprudenza.


RISPARMI 125,00 €!

€ 484,00 (-26%) € 359,00
Risparmi 125,00 €!
Novità
Autori: Cosi Filippo
Editore: Wolters Kluwer Italia
Anno: 2017

La progettazione della prevenzione incendi si trova in una fase di rinnovamento e transizione. Questo grazie al Codice di Prevenzione Incendi (D.M. 3 agosto 2015) e alle prime RTV (Regole Tecniche Verticali) basate su di esso, che prevedono sia soluzioni prescrittive che prestazionali. Questo primo gruppo di nuove norme costituisce un valido strumento che il progettista antincendio “illuminato” può fin da subito utilizzare per sviluppare un progetto della sicurezza antincendio.

Considerato che il Codice non può ancora essere formalmente adottato per la progettazione di tutte le tipologie di attività, si possono presentare diversi casi:

1. Attività dotate di vecchia RTV e di nuova RTV basata sul Codice (per es. uffici, attività ricettive, autorimesse);
2. Attività dotate di vecchia RTV ma ancora prive di nuova RTV (per es. scuole, locali di pubblico spettacolo, edifici civili, ecc.);
3. Attività prive di vecchia RTV (per es. depositi e stabilimenti industriali).

Le attività di cui al punto 1 (Uffici, Attività ricettive, Autorimesse) sono oggetto delle parti A), B) e C) del presente Manuale e sono analizzate sia con le norme tradizionali che con le nuove RTV, anche con l’ausilio della Fire Safety Engineering. Per le attività di cui al punto 3, è fin da ora possibile applicare le norme generali del Codice, eventualmente adattandole alle specificità della destinazione d’uso. Nella parte D) del presente Ma­nuale è riportata la progettazione completa di un’attività di quest’ultimo tipo, con ampio uso dei metodi dell’Ingegneria Antincendio.

STRUTTURA

PARTE A - Attività Uffici

  1. Premessa
  2. Descrizione generale del progetto
  3. Progettazione ai sensi della regola tecnica allegata al D.M. 22 febbraio 2006
  4. Progettazione ai sensi del Codice di prevenzione incendi
  5. Progettazione con la Fire Safety Engineering

PARTE B - Attività Ricettive

  1. Premessa
  2. Descrizione generale del progetto
  3. Progettazione ai sensi della regola tecnica allegata al D.M. 9 aprile 1994
  4. Progettazione ai sensi del Codice di prevenzione incendi
  5. Progettazione con la Fire Safety Engineering
  6. Verifica dei livelli di sicurezza dell’esodo dell’albergo con la F.S.E.

PARTE C – Autorimesse

  1. Premessa
  2. Descrizione generale del progetto
  3. Progettazione ai sensi della regola tecnica allegata al D.M. 1 febbraio 1986
  4. Progettazione ai sensi del Codice di prevenzione incendi
  5. Applicazione della nuova RTV ad alcuni casi progettuali
  6. Progettazione con la Fire Safety Engineering

PARTE D - Attività non normate (prive di RTV)

  1. Premessa
  2. Progettazione con il Codice di prevenzione incendi e la Fire Safety Engineering
  3. Descrizione generale del progetto
  4. Analisi dello stato di fatto e proposta di interventi migliorativi
  5. Premessa sull’utilizzo di FDS – Fire Dynamics Simulator
  6. Attribuzione dei profili di rischio ai sensi del codice
  7. Reazione al fuoco
  8. Resistenza al fuoco e compartimentazione
  9. Esodo
  10. Gestione della sicurezza
  11. Controllo dell’incendio
  12. Rivelazione ed allarme
  13. Controllo di fumi e calore
  14. Operatività antincendio
  15. Simulazioni con FDS – Impostazioni generali
  16. Simulazioni di dettaglio: analisi del focolaio e dei materiali
  17. Schema costruttivo del modello in FDS
  18. Dettagli del modello in FDS
  19. Interventi integrativi previsti in progetto: SENFC
  20. Interventi integrativi previsti in progetto: impianto di estinzione fisso con idranti UNI 45
  21. Interventi integrativi previsti in progetto: migliorie al sistema di esodo, correlato con il layout dello stoccaggio
  22. Interventi integrativi previsti in progetto: distanze di rispetto tra le aree di deposito e le strutture
  23. Il modello geometrico e le mesh di calcolo
  24. Scelta della curva HRR del focolaio
  25. Analisi delle simulazioni con il Fire Dynamics Simulator. Verifica della sicurezza delle persone
  26. Analisi delle simulazioni con il Fire Dynamics Simulator -Verifica della resistenza al fuoco
  27. Allegato 1. Valutazioni sulla resistenza al fuoco ed il meccanismo di collasso
  28. Allegato 2. Valutazioni sul sistema e le tempistiche dell’esodo
  29. Allegato 3. Programma per l’attuazione del S.G.S.A.
Versione carta
€ 65,00 (-15%) € 55,00

Resta sempre aggiornato e personalizza il tuo Shop!

Riceverai una mail solo quando usciranno le novità che ti interessano
e ShopWKI mostrerà solo i prodotti più affini ai tuoi interessi.

Tutte le pubblicazioni

Cedam Ipsoa Memento Utet_Giuridica Tutti gli editori

Focus






Acquista insieme

Aree di interesse