carrello0

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO - Collana del Dipartimento di Scienze Giuridiche, Storiche, Economiche e Sociali

I beni pubblici tra titolarita' e funzione

L’opera si snoda in un sviluppo progressivo, dapprima focalizzato sull’analisi del testo bonaventuriano sul libero arbitrio e poi, tenendo conto delle acquisizioni raggiunte, inserito nel più ampio quadro della riflessione filosofica e teologica del Dottor Serafico. Nelle conclusioni, l’autore ha sintetizzato la sua lettura e interpretazione del pensiero di Bonaventura, all’interno della cultura del suo tempo.

Editore: Cedam
Anno: 2018
€ 25,00
Aggiungi
Leale collaborazione e sistema delle conferenze
Autori: Caridà Rossana
In una prospettiva di rafforzamento del ruolo dell’autonomia regionale ed al fine di superare l’uniformità tipica del regionalismo italiano ed elaborare forme di intervento adeguate alle diversità territoriali, tra le soluzioni percorribili, a Costituzione invariata, c’è il potenziamento degli strumenti di raccordo istituzionale e, segnatamente, del sistema delle Conferenze, alla luce del principio di leale collaborazione; di modo che l’esigenza di partecipazione delle regioni ai processi decisionali centrali diventi autenticamente reale e paritaria, anche in considerazione della crescita delle stesse nei rapporti con l’Unione europea.
Nel volume si affrontano il dibattito sul regionalismo italiano che si è avviato sin dall’istituzione, tardiva, delle regioni stesse, cui spesso si è affiancato quello sulla necessità di una seconda Camera rappresentativa delle regioni e/o delle autonomie; il ruolo della Corte costituzionale nel ridisegnare il Titolo V, per superare situazioni di stallo nella ripartizione di ruoli e competenze tra Stato e regioni, e che, chiamata a sopperire alle carenze del legislatore, ha fatto riferimento, ove necessario, alla leale collaborazione.
Inoltre, si analizza il sistema delle Conferenze quale sede privilegiata di mediazione politica e di sintesi degli interessi di tutti i livelli di governo coinvolti, declinando così il principio di leale collaborazione, e quale sistema ove meglio si raccorda la produzione normativa, interna ed europea, così consentendo la partecipazione delle regioni anche ai processi decisionali europei.
Editore: Cedam
Anno: 2018
€ 23,00
Aggiungi
Costituzione e fine vita
Autori: Dott. Ugo Adamo
Le questioni relative al processo del fine vita, almeno nel mondo occidentale, stanno acquisendo una rilevanza crescente, per il progresso della scienza medica che comporta il prolungamento della vita biologica e l’aumento delle prospettive di sopravvivenza. Sempre più diffuso è, inoltre, il riconoscimento del principio di autodeterminazione della persona, finalizzato a rispondere alla cronicizzazione e alla lenta progressione di alcune patologie che fino a pochi anni fa, invece, erano acute e a rapida evoluzione. Lo sviluppo tecnico scientifico ha avuto ripercussioni inarrestabili sul diritto alla salute, sulla percezione di sé e sulla relazione con gli altri. Il Volume affronta le elaborazioni dottrinali e gli orientamenti giurisprudenziali intorno al processo del fine vita, anche alla luce della nuova disciplina legislativa in materia, e avanza una proposta ricostruttiva della tematica. La questione dei nuovi orizzonti del diritto alla salute è presentata, a valle di una chiarificazione della tassonomia utilizzata per un corretto approccio non meramente semantico, sia in prospettiva de iure condito sia de iure condendo. Il lavoro si prefigge l’obiettivo di offrire alcune possibili soluzioni che richiedono l’adozione di interventi normativi idonei ad assicurare garanzie all’habeas corpus effettivamente adeguate all’età della tecnica e a un’epoca nella quale si riscontra, nonostante tutto, una diffusa consapevolezza della rilevanza dei diritti e della dignità umana.
Anno: 2018
€ 32,00
Aggiungi
Segreto di Stato e democrazia nell'Italia repubblicana
In uno Stato democratico, fondamentale importanza rivestono la libera circolazione delle informazioni, diretta a favorire la partecipazione consapevole dei governati e il libero confronto delle opinioni, e la trasparenza del potere e dei meccanismi decisionali, la cui conoscibilità è il necessario presupposto per l’esercizio del controllo democratico sull’attività di governo.
Sebbene in tale prospettiva sembri non esserci spazio per strumenti normativi tesi a celare determinate informazioni ai cittadini, anche nei sistemi democratici sono eccezionalmente ammesse forme di segreto, legalmente circoscritte, collegate in modo strumentale alla tutela di interessi essenziali della comunità statale e costituzionalmente rilevanti, come la sicurezza nazionale. È possibile, pertanto, il ricorso al segreto nella sua massima declinazione pubblicistica, vale a dire nella forma del segreto di Stato, nel necessario ragionevole bilanciamento con gli altri principi costituzionali di volta in volta in rilievo.
Il volume ricostruisce, in una più ampia dimensione teorica, l’istituto del segreto di Stato nel contesto repubblicano italiano, affrontando le tematiche poste da dottrina e giurisprudenza in relazione all’esercizio del potere di segretazione, cui si aggiungono necessariamente il profilo dei controlli al fine di prevenirne l’impiego arbitrario ed abusivo e i problemi connessi alla loro efficacia ed effettività.
Editore: Cedam
Anno: 2018
€ 36,00
Aggiungi
Le strategie di branding nelle Pmi
Autori: Monia Melia
Il volume racchiude un’analisi sul branding nelle PMI che, oltre ad un’accurata review teorica, offre un prezioso contributo empirico riportando l’analisi in profondità di alcuni casi italiani di eccellenza.
Lo studio di Monia Melia è orientato, infatti, al duplice obiettivo di sistematizzazione della frammentata ed eterogenea letteratura sul tema nonché all’individuazione di percorsi di branding imprenditoriali effettivamente percorribili nella pratica d’impresa. Per tale motivo rappresenta un’utile lettura sia per gli studiosi di branding e, più in generale, di PMI, sia per gli imprenditori che vogliano disegnare e sviluppare l’orientamento al brand secondo una logica moderna e su misura.
Editore: Cedam
Anno: 2018
€ 25,00
Aggiungi
L'acquisizione nel processo penale dei dati "esteriori" delle comunicazioni telefoniche e telematiche
Autori: Elena Andolina

Tradizionalmente considerata come metodologia di indagine dotata di capacità intrusiva minore di quella concernente la captazione del contenuto delle conversazioni e delle comunicazioni, l’attività acquisitiva dei dati esteriori delle comunicazioni telefoniche e telematiche, sebbene di per sé estranea, per definizione, ai contenuti comunicativi, si rivela tutt’altro che “neutra”; dimostrando una marcata attitudine ad aggredire un’ampia cornice di diritti fondamentali (dal diritto alla segretezza sul fatto storico dell’intervenuta comunicazione, al diritto alla tutela della sfera privata, a quello alla libera determinazione dei propri dati personali). È allora doveroso, da parte del legislatore, superare l’assunto della modesta “invasività” di questo pur utile strumento di acquisizione probatoria, così come ben rimarcato dalla storica sentenza Digital Rights Ireland e Seitlinger della Corte di Giustizia dell’Unione europea, predisponendosi, al contempo, un intervento novellatore, lungo le coordinate segnate dai princìpi di legalità e proporzione, ispirato a criteri e modalità garantistiche, in piena conformità alla cornice dei valori costituzionali coinvolti.

Editore: Cedam
Anno: 2018
€ 23,00
Aggiungi
Nuove e vecchie cittadinanze nella società multiculturale contemporanea
Autori: Enrico Ferri
Questo volume riporta gli atti del convegno internazionale di studi promosso all’Università Niccolò Cusano e svoltosi nella sua sede centrale, a Roma il 10 ottobre 2014, dal titolo “Nuove e vecchie cittadinanze nella società multiculturale contemporanea”.
Le questioni di riferimento sono le caratteristiche ed i limiti della nozione e dello status di cittadinanza, che si sono formati in contesti storici e culturali assai distanti da quelli della società contemporanea, con meccanismi di apertura e chiusura che oggi si mostrano poco adatti a governare una realtà caratterizzata dalla globalizzazione e da flussi intercontinentali di popolazione.
Lo status di cittadino mantiene ancora oggi la sua caratteristica di condizione privilegiata ed escludente, di limite e frontiera, ed unicamente all’interno di essa sono realmente tutelati i diritti e le essenziali prerogative individuali, prima fra tutte “il diritto di avere diritti”.
Editore: Cedam
Anno: 2018
€ 28,00
Aggiungi
Elementi di sociologia dei conflitti
A cura di: Bilotta Bruno M.
L’opera è stata pensata sin dall’origine con l’obiettivo di fornire al lettore un orientamento pluridisciplinare su una varietà di conflitti che sorgono, realmente o potenzialmente, nella gestione dell’attività umana, singola o collettiva che sia.
Questo volume è, e vuol essere, un caleidoscopio in cui le diverse figure si compongono con singole sfere, scienze diverse, sensibilità culturali diverse, bagagli scientifici distanti tra loro ma quanto mai organici gli uni agli altri.
E' questo un ulteriore pregio dell’opera, l’aver voluto selezionare proposte diverse di specie e generi differenti di conflitti, non avendo la pretesa di essere esaustivi nella scelta dei temi e delle visuali, ma ritenendo che queste pagine possano servire a far comprendere la differenza essenziale che corre tra conflitto e conflitti sociali.
Editore: Cedam
Anno: 2017
€ 18,00
Aggiungi
Indennità, organizzazioni, rapporti di lavoro
Autori: Ranieri Maura

La rinnovata centralità assunta dall’impresa nell’epoca moderna è arricchita, e condizionata, dal complesso e poliedrico recupero delle identità personali e collettive, che pone in forme del tutto nuove la tradizionale tensione tra organizzazione e prestazione. Abituato a governare la “tendenza” come elemento peculiare di alcune fattispecie, il diritto del lavoro deve oggi ripensare il valore da riconoscere alla pretesa dell’azienda di riversare nell’esecuzione della prestazione di lavoro, e non solo, il proprio modello culturale. La diffusione di tali esperienze, non ancora adeguatamente considerate all’interno dell’ordinamento giuridico nazionale, ha ripercussioni significative sullo svolgimento delle relazioni di lavoro e giustifica l’individuazione di un sistema di limitazioni capaci di contemperare gli interessi delle parti nel rispetto dei diritti fondamentali nazionali ed europei.

Editore: Cedam
Anno: 2017
€ 42,00
Aggiungi
Sindacato di costituzionalità e norme penali di favore
Autori: Andrea Lollo
La materia penale costituisce, da sempre, il settore dell’ordinamento meno permeabile al sindacato di costituzionalità, tanto più se si tratta di questioni di legittimità in grado di provocare un’estensione del perimetro di rilevanza penale.
Mentre il contenimento degli spazi dell’incriminazione suscita minore allarme, in virtù dello spirito garantistico che informa le disposizioni costituzionali in materia penale, la possibile estensione di tali spazi per mano di un organo privo di diretta legittimazione democratica, qual è la Corte costituzionale, genera più di una preoccupazione. Di qui l’affermazione, fino a poco tempo fa incontestata, che le sentenze della Corte costituzionale non possono sortire effetti in malam partem.
Nell’attuale fase di sviluppo dell’ordinamento giuridico, contrassegnata dalla sempre più profonda maturazione di una cultura costituzionalistica e da un progressivo ampliamento della sfera di giuridicità, occorre ripensare il sindacato di costituzionalità sulle norme penali di favore.
Il volume affronta i problemi dottrinali e giurisprudenziali posti dal controllo di costituzionalità sulle norme penali di favore, proponendo uno schema teorico per la sindacabilità di tale categoria di norme.
Editore: Cedam
Anno: 2017
€ 24,00
Aggiungi
L'assistenza all'infanzia abbandonata
Autori: Anna Citarella
Nel XIX secolo l’abbandono dei neonati, non solo illegittimi, era ampiamente diffuso e socialmente accettato in tutta l’Europa. Nel Regno di Napoli, durante il primo periodo borbonico, l’assistenza all’infanzia abbandonata, nonostante le spinte laiciste di Carlo, era ancora affidata alla Chiesa.
Nel primo decennio dell’Ottocento il governo francese si mostrò più attento alla tutela dei disagiati e, in particolare, dei projetti. La normativa che regolava la loro accoglienza subì modifiche radicali. Invece di un’assistenza precaria, affidata principalmente alle opere caritative e religiose, si cercò di organizzare un sistema provinciale fortemente centralizzato.
Il programma di assistenza fu confermato e ulteriormente rafforzato durante la restaurazione borbonica. I nuovi regolamenti, tanto accurati nel descrivere i bisogni dei projetti, risultarono ambigui nell’indicare i mezzi e le misure per soddisfarli.
Accanto alla continua emergenza finanziaria l’altro grande problema era costituito dalla distribuzione degli ospizi e delle risorse sul territorio nazionale, che determinò lo sviluppo di alcuni centri di eccellenza, in particolare gli orfanotrofi di Giovinazzo e di San Ferdinando in Salerno, che escluse, però, alcune aree più povere del Regno come la Basilicata e la Terra d’Otranto.
Se è vero che i benefici accordati dal governo al ramo assistenziale si tradussero nel primo quarto del XIX secolo in una marcata riduzione dei tassi di mortalità all’interno dei brefotrofi del regno, è anche vero che le idee innovative, che ispirarono le riforme dei primi decenni del secolo, furono sacrificate alle ineludibili ragioni della finanza pubblica. A subirne le conseguenze furono i bambini e specialmente le bambine abbandonate.
Editore: Cedam
Anno: 2017
€ 20,00
Aggiungi
Rappresentanza e contrattazione in azienda

Una indagine sulla rappresentanza sindacale in azienda, specchio delle travagliate vicende del diritto sindacale in italia.

Editore: Cedam
Anno: 2017
€ 28,00
Aggiungi
Il sequestro e la confisca dei patrimoni illeciti nell'Unione Europea.

Il presente volume illustra in modo completo e sistematico il complesso panorama normativo attraverso cui l’Unione Europea ha inteso realizzare nel tempo la progressiva armonizzazione delle legislazioni interne ai singoli Stati membri in materia di sequestro e confisca e, conseguentemente, pervenire al reciproco riconoscimento delle decisioni adottate dalle rispettive autorità giudiziarie.

Editore: Cedam
Anno: 2017
€ 34,00
Aggiungi
Nuove forme di tutela degli equilibri di genere

Gli equilibri di genere possono essere conseguiti attraverso norme giuridiche? La discussione su questo aspetto non può prescindere da presupposti filosofici e finanche ideologici. Lo stesso principio costituzionale della parità di genere è spesso rimasto un mero flatus vocis nell’esperienza concreta, a dimostrazione che è necessario un sostrato culturale e sociologico su cui inverarlo. Il dilemma è se le azioni positive a garanzia della parità siano o meno efficaci, come dire se la parità si impone per legge. Su questi temi così ampi e discussi si sviluppano le relazioni del XX^ Convegno di Copanello, con uno sguardo interdisciplinare ed un confronto con altri ordinamenti europei.

Editore: Cedam
Anno: 2017
€ 21,00
Aggiungi
I reati fallimentari
Autori: Carnuccio Paolo

La crisi economica che ha colpito il nostro paese ha provocato numerosi fallimenti in seno alle società commerciali. Il fenomeno ha interessato il sistema giudiziario generando una proliferazione di procedimenti penali per i reati previsti dal R.D. 267 del 1942. Le condotte dell’imprenditore unitamente a quelle dei soggetti convolti nel dissesto finanziario, e nelle relative procedure fallimentari, costituiscono fonte di attenta analisi giuridica per la corretta interpretazione ed applicazione della norma sostanziale. Il presente volume illustra in modo completo e sistematico il complesso panorama normativo dei reati fallimentari. La fattispecie astratta viene approfondita mediante il richiamo agli istituti generali del diritto penale nell’ottica dei più recenti orientamenti della dottrina e della giurisprudenza. In tale contesto, particolare attenzione è riservata al reato di bancarotta ed alle connesse articolazioni con gli altri delitti previsti nella Legge Fallimentare. Lo studio della natura giuridica di tale reato, e delle sue componenti strutturali, stimolano numerosi spunti di riflessione per una futura rivisitazione della fattispecie penale fallimentare.

Editore: Cedam
Anno: 2017
Risultati e prospettive per i sistemi di valutazione della performance: confronto tra gli Organismi Indipendenti di Valutazione delle Regioni e delle Province Autonome.

Il presente volume raccoglie gli atti del seminario nazionale avente ad oggetto i risultati e le prospettive per i sistemi di valutazione della performance, organizzato dalla Regione Calabria, patrocinato dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome e tenuto presso la “Cittadella Regionale” di Catanzaro il 18 marzo 2016; i contributi di detto incontro, al quale hanno preso parte, oltre a docenti universitari, i componenti dell’OIV di una decina di enti tra regioni e province autonome, investono la dimensione organizzativa, manageriale, normativa e gestionale della performance. Il seminario intende costituire l’avvio di un rinnovato percorso, teso a favorire l’acquisizione di una piena consapevolezza del ruolo e delle potenzialità degli OIV e, nel porre in evidenza le specifiche esperienze regionali, si pone anche un’ottica propositiva nel contesto della più generale riforma amministrativa, che proprio nella valorizzazione della performance, organizzativa ed individuale, vede un tassello non secondario per l’implementazione di un sistema realmente citizen oriented.

Editore: Cedam
Anno: 2017
€ 22,00
Aggiungi
Disabilità, bioetica e ragionevolezza
Autori: Marra Angelo

Il volume raccoglie i frutti di 18 mesi di ricerca svolti presso l’Università Magna Graecia di Catanzaro ed, in parte, presso la University of York nel Regno Unito. Si tratta di una monografia che indaga le relazioni tra disabilità, bioetica e ragionevolezza mettendo in luce le conseguenze di un approccio orientato ai diritti umani ed esplorando fenomeni non ancora approfonditi dagli studiosi quali l’utilizzo delle tecnologie biometriche e la rilevanza della bioetica per le scelte di vita quotidiane delle persone disabili.

Editore: Cedam
Anno: 2017
€ 36,00
Aggiungi