carrello0

In Pratica Rifiuti

Adempimenti per la gestione dei rifiuti

WOLTERS KLUWER ITALIA — Anno 2017

In Pratica Rifiuti è la soluzione editoriale di Wolters Kluwer in tema di gestione dei rifiuti. Un modulo specifico di In Pratica HSE, realizzato in collaborazione con l’Ing. Erica Blasizza, che aiuta a identificare e gestire correttamente gli adempimenti del settore. Perché per gestire correttamente i rifiuti non basta conoscere le regole. Bisogna saperle applicare, in pratica.

A cosa serve

Il quadro normativo in materia di gestione dei rifiuti è estremamente complesso e le sanzioni connesse sono sempre più pesanti. Per questo chi si assume la responsabilità delle decisioni in tema di rifiuti ha bisogno di uno strumento professionale capace di tutelarlo e di supportarlo nell’individuazione e nel corretto svolgimento degli adempimenti imposti dal legislatore, anche negli aspetti più operativi

A chi si rivolge

In Pratica Rifiuti risponde alle esigenze di:

  • Aziende
  • Manager HSE
  • Consulenti ambientali

Perché Utilizzarlo

Individua esattamente gli adempimenti di una specifica azienda. Un innovativo sistema di organizzazione e accesso ai contenuti, che guida l’utente passo per passo, consente di individuare rapidamente tutti gli adempimenti di un’azienda in tema di rifiuti: non tutti gli adempimenti in generale ma esattamente quelli dell’azienda nella quale si sta operando.

Basta rispondere a un semplice questionario guidato sull’azienda e le sue attività e si ottiene la lista “ragionata” degli adempimenti obbligatori nella realtà produttiva di interesse.

In Pratica Rifiuti consente di individuare gli adempimenti derivanti dalla normativa vigente seguendo un percorso strutturato in modo da consentire all’utente di:

  • inquadrare in termini generali la normativa sui rifiuti, approfondendone l’ambito di applicazione (e le esclusioni) e la classificazione dei rifiuti stessi. Nell’ottica dell’inquadramento normativo, sono presentate le norme che riguardano il sottoprodotto nonché un tema particolare quale le terre e rocce da scavo. Inoltre è affrontato l’aspetto della cessazione della qualifica di rifiuto, il cosiddetto end of waste. In questo modo l’azienda può attingere alle informazioni utili per individuare nell’ambito dei suoi processi ed attività:
  1. ciò che rientra nella definizione di rifiuto;
  2. ciò che non vi rientra in quanto sottoprodotto;
  3. ciò che non è più rifiuto in quanto risponde ai requisiti previsti dalle norme per l’end of waste;
  • individuare gli adempimenti a carico dell’azienda, a seconda del/i ruolo/i svolto/i: produttore di rifiuti oppure gestore di rifiuti (e, quindi, soggetto che effettua attività di raccolta, trasporto, recupero, smaltimento, intermediazione o commercio di rifiuti). Il percorso guida l’utente ad operare la scelta tra diverse opzioni che portano a definire in dettaglio il ruolo svolto e, di conseguenza, a determinare gli obblighi da rispettare, tenuto conto di deroghe, eccezioni e casi particolari previsti dalla normativa. Sono fornite all’azienda indicazioni sia dal punto di vista delle eventuali autorizzazioni previste dalla normativa, sia dal punto di vista operativo, ad esempio obblighi in materia di registrazioni o di deposito temporaneo;
  • acquisire consapevolezza sulla presenza di normative specifiche per particolari tipologie di rifiuti, in aggiunta alle indicazioni fornite consultando le indicazioni di carattere generale di inquadramento dei rifiuti ed a quelle che derivano dal percorso che focalizza l’attenzione sul ruolo svolto dall’azienda. Gli ambiti specifici che sono oggetto di approfondimento sono:
    • Rifiuti sanitari;
    • Rifiuti da imballaggi;
    • Oli usati;
    • Pneumatici fuori uso;
    • Pile ed accumulatori;
    • Veicoli fuori uso;
    • Rifiuti contenenti amianto;
    • Rifiuti prodotti da navi e residui di carico;
    • Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche.

  • Descrive nel dettaglio ogni singolo adempimento
    Ogni adempimento è analizzato in una scheda di approfondimento che spiega nel dettaglio: oggetto, iter procedurale, tempi e periodicità dell’attività nonché le sanzioni connesse all’eventuale inadempimento.

  • Organizza gli adempimenti per azienda e/o stabilimento produttivo
    Con In Pratica Rifiuti si può creare agevolmente un archivio delle aziende da gestire, con tutti i dati anagrafici fondamentali, e collegare a ciascuna azienda la lista degli adempimenti individuati.

  • Schedula gli adempimenti in uno scadenzario personale
    Consente all’utente di gestire gli adempimenti in uno scadenzario personale, ossia di collegare una scadenza a ciascun adempimento, e di impostare l’invio di alert tramite e-mail. Il sistema consente anche l’impostazione e la gestione di scadenze periodiche. Un comodo calendario evidenzia i giorni per i quali sono previste delle scadenze e consente di filtrarle per azienda.

  • Spiega nel dettaglio tutte le parole chiave in materia di rifiuti
    Il Glossario fornisce la definizione, giuridica e tecnica, e una nota esplicativa di tutte le parole chiave per la disciplina dei rifiuti richiamate all’interno delle schede descrittive degli adempimenti e di uso corrente nel settore.

  • Aggiorna in tempo reale
    In Pratica Rifiuti è un servizio on line e quindi garantisce un aggiornamento costante ed è sempre disponibile, ovunque e per diversi

  • Mette a disposizione strumenti esplicativi e operativi

In Pratica Rifiuti è integrato con la piattaforma on line di informazione, aggiornamento e formazione professionale Tutto Sicurezza e Ambiente, da oltre due decenni il punto di riferimento dei migliori professionisti del settore. I comodi link ipertestuali presenti nelle schede descrittive degli adempimenti consentono di accedere in modo mirato a guide, procedure, modulistica, commenti, approfondimenti e normative nel testo vigente presenti in Tutto Sicurezza e Ambiente.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego