carrello0

Patrimoni destinati e fondo patrimoniale

Autori Dell'Anno Paolo
— UTET GIURIDICA — Anno 2009

Il legislatore ha recentemente introdotto l’art. 2645 ter c.c., che ha sancito che la trascrizione del vincolo di destinazione ha come effetto l’inalienabilità e l’inespropriabilità dei beni che ne fanno parte se non per debiti dello scopo, potendosi così affermare anche nel nostro ordinamento il principio generale della limitazione di responsabilità del patrimonio di destinazione, rispetto al principio di responsabilità patrimoniale generale del debitore.
Il volume affronta in modo completo ed approfondito pertanto il tema dei patrimoni di destinazione e del fondo patrimoniale, facendo un punto della situazione alla luce della novella e della prima giurisprudenza in materia.

PIANO DELL'OPERA

Parte I: I patrimoni di destinazione 
- La categoria di patrimoni destinati allo scopo
- I patrimoni destinati atipici – l’art. 2645 ter c.c.
- Patrimoni destinati allo scopo atipici. L’art. 2645-ter c.c. e suo impatto nel sistema normativo
- Elementi del patrimonio destinato allo scopo
- Struttura dell’atto di destinazione:unilateralità o bilateralità
- Costituzione del vincolo di destinazione per testamento
- La circolazione dei beni destinati
- Controllo della realizzazione dello scopo
- La meritevolezza degli interessi
- Funzione tipica della trascrizione – Natura della trascrizione dell’atto di destinazione
- Effetti della trascrizione in relazione alla sua natura costitutiva o dichiarativa – opponibilità del vincolo
- Natura del debito
- Patrimoni destinati e fallimento
- La lesione dei diritti dei legittimari attuata mediante il negozio di destinazione
- Trattamento fiscale

Parte II: Il fondo patrimoniale
- Il fondo patrimoniale introduzione e cenni storici
- Natura giuridica del fondo patrimoniale
- I bisogni della famiglia
- La famiglia
- Situazioni soggettive e diritti sui beni costituiti in fondo patrimoniale
- Costituzione del fondo patrimoniale
- Capacità
- La forma dell’atto costitutivo
- Contenuto e natura dell’atto costitutivo del fondo
- Oggetto del fondo 
- L’amministrazione dei beni del fondo
- Regime di pubblicità
- Modificazioni alla disciplina giuridica del fondo e variazioni della sua consistenza
- Cessazione del fondo
- Continuazione del fondo
- Poteri e responsabilità dei coniugi – Esecuzione sui beni e sui frutti
- Regole di responsabilità dei beni del fondo

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
Contratto e impresa
€ 195,00 +IVA (-50%) € 97,50 +IVA
Notariato
€ 190,00 +IVA (-50%) € 95,00 +IVA
Il Corriere Giuridico
€ 235,00 +IVA (-50%) € 117,50 +IVA
NEXTNext
Attendere prego