carrello0

I beni comuni e la proprietà esclusiva dei condomini

Autori De Tilla Maurizio
— UTET GIURIDICA — Anno 2012

Il testo propone una trattazione completa e approfondita sulla disciplina delle parti comuni e le proprietà esclusive dei condomini.
Affronta tutte le questioni pratiche inerenti alla materia, attraverso un commento alla normativa sostanziale e processuale e attraverso l’esame di casi concreti, relative soluzioni, formule e fattispecie particolari.

Alcuni esempi di casi concreti trattati nel volume:

- Quale efficacia può avere la destinazione particolare del bene sulla presunzione di comunione ex art. 1117 c.c.?
- Può la proprietaria del fondo servente legittimamente modificare il percorso di una servitù di passaggio esercitata dai proprietari di unità immobiliari ubicate in un edificio condominiale?
- Può ricondursi il parcheggio di autovetture al contenuto del diritto di servitù?
- La trasformazione del tetto può essere assimilata alla sopraelevazione?
- Può legittimamente un condomino apporre una chiusura al terrazzo comune?
- È consentita l’azione dei condomini per ottenere, in via di urgenza, l’ordine del giudice alla cessazione di immissioni intollerabili provenienti da un locale adibito a ristorante con musica?
- La creazione di un secondo bagno giustifica la deroga delle distanze legali?
- Le scale appartengono – in quota comune – anche ai proprietari dei negozi e dei locali terranei aventi accesso diritto dalla strada?
- È responsabile il condominio per i danni arrecati ad una piscina sottostante al cortile comune?
- Può il condomino effettuare legittimamente i lavori al solaio di copertura per evitare le infiltrazioni nel suo appartamento?
- È responsabile il condominio nel caso che un ragazzo si sia messo a giocare al pallone nell’area condominiale adibita a parcheggio e sia rimasto ferito per contatto di vetri di copertura sporgenti?.
- Può un condomino proprietario della terrazza di copertura del fabbricato chiedere la rimozione o lo spostamento delle antenne ivi installate?
- È legittimo il mutamento d’uso del cantinato da autorimessa a piscina?.
- Può il regolamento di condominio imporre la necessità del tentativo obbligatorio di conciliazione?

Aggiornato alla recentissima giurisprudenza costituzionale e di legittimità, il volume è un utile strumento per la pratica quotidiana del professionista.


STRUTTURA DEL VOLUME

- LE PARTI E I SERVIZI COMUNI
- USO E INNOVAZIONI
- I SINGOLI BENI E SERVIZI COMUNI: QUALI SONO I CONTENUTI ED I LIMITI DELL’USO
- L’USO DEI BENI ESCLUSIVI
- AZIONE GIUDIZIARIA E QUESTIONI CONTROVERSE

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego