carrello0

Crisi finanziarie, banche e stati

L'insostenibilità del rischio di credito

Autori Colombini Fabiano, Calabrò Andrea
— UTET GIURIDICA — Anno 2011
A distanza di due anni dalla pubblicazione del volume "Crisi globale e finanza innovativa", i due Autori propongono un'analisi completa e approfondita sulle crisi finanziarie partendo da un inquadramento teorico e giungendo essenzialmente alla focalizzazione della subprime mortgage financial crisis e della sovereign debt crisis.
A differenza di altri testi, il volume considera il tema delle crisi finanziarie a carattere globale ponendo l'accento sulla creazione, sul trasferimento e sulla moltiplicazione del rischio di credito per i diversi riflessi sui mercati e strumenti finanziari, sugli intermediari finanziari e stati.
Il volume ripercorre l'evoluzione delle recenti crisi finanziarie originate dalle irrazionali scelte delle banche orientate al breve termine per la selezione dei prestiti che entrano nella composizione dell'attivo e, specie, per il trasferimento del connesso rischio di credito seguendo ripetute modalità inseribili nella securitisation e/o nei credit derivatives e, al tempo stesso, dalle irrazionali scelte degli stati per l'innalzamento della spesa pubblica e il conseguente deterioramento delle finanze pubbliche seguendo ripetute modalità inseribili nel collocamento dei titoli pubblici sui mercati finanziari. Emerge l'insostenibilità del rischio di credito che risulta il punto fondamentale per la spiegazione della subprime mortgage financial crisis e della sovereign debt crisis essenzialmente nel contesto degli Stati Uniti e dell'Europa, focalizzando la situazione attuale di paesi, quali: Grecia, Irlanda, Portogallo, Spagna.
Il volume dedica particolare attenzione all'analisi in chiave critica delle diverse misure adottate essenzialmente nel contesto delle crisi finanziarie che distinguono banche e stati, identificando i criteri per la sostenibilità dei rischi a livello di settori e sistemi finanziari e fornendo altresì diverse indicazioni per il non ripetersi delle crisi in futuro. Il volume è corredato altresì di una serie di tabelle e grafici e una serie di dati sull'evoluzione delle grandezze finanziarie ed economiche per rendere più agevole l'inquadramento, la visualizzazione e la comprensione delle problematiche considerate.
La scelta degli autori è quella di fornire ai lettori uno strumento per l'analisi e interpretazione delle vicende finanziarie e anche economiche assai complesse e anche drammatiche legate al recente periodo storico accompagnando alla terminologia tecnica tipica della materia in discorso un linguaggio semplice e divulgativo

PIANO DELL'OPERA

· Crisi finanziarie. Elementi per l'inquadramento
· Crisi finanziarie. Caratteristiche e riflessi
· Subprime mortgage financial crisis e banche
· Sovereign debt crisis e stati
· Crisi finanziarie. Misure e prevenzione
 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego