carrello0

Commentario al "Pacchetto Sicurezza"

L. 15 luglio 2009, n. 94

A cura di Gargani Alberto, Manzione Domenico, Pertici Andrea, De Francesco Giovannangelo
— UTET GIURIDICA — Anno 2011

Il volume è un commento articolo per articolo alla l. 15 luglio 2009, n. 94 in tema di sicurezza pubblica, come aggiornato dalle importanti modifiche apportate dalla l. 217/2010 (misure urgenti in materia di sicurezza): il commento interviene a due anni di distanza dall'uscita della norma proprio per poter offrire un approfondimento maggiore e ragionato della disciplina e per rendere conto dei primi risvolti pratici in tema di sicurezza pubblica e di immigrazione clandestina. In particolare il volume affronta nuove fattispecie di reato quali associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento aggravato della immigrazione clandestina e l'aggravante della clandestinità, il "nuovo" delitto di oltraggio a pubblico ufficiale, ma anche la disciplina in materia di riconoscimento dello status di rifugiato (diritto d'asilo, protezione internazionale e procedura per il riconoscimento), di espulsione dello straniero, di money transfer dello straniero, di rinnovo del permesso di soggiorno, di trattenimento dello straniero nel c.i.e. e di ricongiungimento familiare.

L'Opera rende conto di tutte le novità legislative in materia di sicurezza introdotte dal l. 94/2009 ed in particolare sui seguenti argomenti:
- l'introduzione del reato di ingresso e permanenza clandestina nel Paese;
- il prolungamento fino a 180 giorni dei termini di trattenimento nei centri di identificazione ed espulsione;
- le associazioni di volontari per il presidio sul territorio (c.d. ronde);
- restituzione più rapida alla collettività dei beni sottratti alla mafia;
- la corresponsabilità dei dipendenti pubblici collusi;
- l'obbligo di denuncia dei tentativi di estorsione da parte delle imprese, pena l'esclusione dalle gare di appalti pubblici;
- il regime carcerario più duro per i sottoposti al 41 bis;
- l'inasprimento delle sanzioni per i guidatori in stato di ebbrezza, e sotto l'effetto di sostanze stupefacenti;
- lo stop ai matrimoni di convenienza.

Sul piano della giurisprudenza costituzionale, si è tenuto conto delle sentenze della Corte costituzionale: 21-24 giugno 2010, n. 226 in materia di ronde, 7.4.2011, n.115, sulle ordinanze dei sindaci e 12.5.2011, n.164, in tema di presunzione di adeguatezza della custodia cautelare in carcere ex art. 275, c. 3, c.p.p., nei procedimenti per omicidio volontario.
Infine, nel delicato e controverso settore del controllo dei flussi migratori, i contributi sono aggiornati sia alla recentissima sentenza delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione 24.02.2011, n. 16453, (sulla non configurabilità della fattispecie di reato di cui all'art. 6, co. 3, TuIMM per gli stranieri irregolari alla luce della modificazione dell'art. 6, TUIMM, operata dall'art. 1, co. 22, lettera h, l. 94/2009), sia alla determinante pronunzia della Corte di Giustizia dell'Unione Europea, 28.4.2011, El Dridi, C-61/11 PPU, in riferimento alla nota Direttiva n.2008/115/CE (cd. direttiva rimpatri).

L'Opera, di alto valore scientifico, si presenta pertanto come un utilissimo strumento per la pratica quotidiana del professionista.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
Rivista di diritto processuale
€ 210,00 (-50%) € 105,00
Studium Iuris
€ 155,00 (-50%) € 77,50
Diritto penale e processo
€ 252,00 (-50%) € 126,00
NEXTNext
Attendere prego