carrello0

La formazione di lavoratori, autonomi e preposti nel settore edile

Autori Grandi Marco, Magri Maurizio
— IPSOA INDICITALIA — Anno 2012

In linea con gli ultimi Accordi 21 dicembre 2011 e 22 febbraio 2012, il presente manuale racchiude esaurientemente i contenuti minimi, caratteristici del settore delle costruzioni, previsti dalla normativa vigente per la formazione e l’aggiornamento di lavoratori e preposti in materia di sicurezza del lavoro, con specifico richiamo:
-  ai rischi riferiti alle mansioni,
- ai possibili danni
- e alle conseguenti misure di prevenzione e protezione.
È inoltre un valido strumento di approfondimento per la formazione facoltativa dei lavoratori autonomi e dei componenti di imprese familiari.
In Appendice al volume la Tabella riepilogativa delle violazioni e delle sanzioni previste dal D.Lgs. 81/2008 a carico di lavoratori, lavoratori autonomi e preposti.

STRUTTURA

Capitolo 1 - L’accordo sulla formazione dei lavoratori
1.1 L’accordo 21 dicembre 2011 sulla formazione dei lavoratori
1.2 L’accordo sull’abilitazione all’uso delle attrezzature

Capitolo 2 - Concetti di carattere generale
2.1 Concetti di rischio, danno, prevenzione e protezione
2.2 Organizzazione della prevenzione aziendale: compiti, diritti, doveri, responsabilità e sanzioni per i vari soggetti
2.3 Organi di vigilanza, controllo e assistenza
2.4 La responsabilità del lavoratore
2.5 Il lavoratore autonomo

Capitolo 3 - Aspetti e rischi specifici del settore edile
3.1 Rischi meccanici, macchine e attrezzature
3.2 Rischi elettrici
3.3 Rischi di cadute dall’alto
3.3.1 Ponteggi e altre opere provvisionali
3.3.2 La protezione dei posti di lavoro
3.3.3 Scavi e movimento a terra
3.3.4 Difesa delle aperture
3.3.5 Lavori speciali
3.4 Rischi chimici, etichettatura, nebbie, oli, fumi, vapori e polveri
3.5 Rischi biologici
3.6 Rischi fisici, rumore, vibrazioni, radiazioni, microclima e illuminazione
3.7 Rischi cancerogeni
3.8 Organizzazione del lavoro e D.P.I.
3.8.1 Organizzazione del cantiere 
3.8.2 I dispositivi di protezione individuale (D.P.I.)
3.9 Ambiente di lavoro, videoterminali e stress lavoro correlato
3.10 Movimentazione delle merci (apparecchi di sollevamento, mezzi di trasporto) e movimentazione manuale dei carichi
3.11 Segnaletica
3.12 Incendi, esplosioni, emergenze, procedure di esodo e di primo soccorso
3.13 Incidenti e infortuni mancati

Capitolo 4 - Complementi particolari per i preposti
4.1 Relazioni tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione
4.2 Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati, stranieri
4.3 Valutazione dei rischi dell’azienda, con particolare riferimento al contesto dei cantieri
4.3.1 Il documento di valutazione dei rischi
4.3.2 Il Piano operativo di sicurezza
4.3.3 Il Piano di sicurezza e coordinamento
4.3.4 Il Piano di montaggio, uso e smontaggio
4.4 Modalità di esercizio della funzione di controllo dell’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione

Appendice - Sanzioni previste dal D.Lgs. 81/2008 per lavoratori, lavoratori autonomi e preposti .
 

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
ISL  Igiene & sicurezza del lavoro
€ 191,00 +IVA (-50%) € 95,50 +IVA
NEXTNext
Attendere prego