carrello0

Efficienza e certificazione energetica degli edifici

Profili giuridici, economici, fiscali - Determinazione del fabbisogno energetico - Redazione del certificato

A cura di Cavalletti Paolo, Arecco Francesco
— IPSOA INDICITALIA — Anno 2010

A partire dal 1° luglio 2009 gli immobili oggetto di compravendita (dal 1° luglio 2010 per quelli oggetto di locazione) devono essere dotati dell'Attestato di certificazione energetica (ACE) (così come previsto all'art. 6 del D.Lgs. 192/2005 e dalle Linee Guida introdotte dal D.M. 26 giugno 2009) a prescindere dall'epoca di costruzione e dalla superficie utile. L'obiettivo è quello di rendere trasparente la qualità energetica degli immobili, garantirne efficienza e risparmio energetico e offrire una maggiore tutela a chi operi nel mercato immobiliare.

L’ACE è il documento rilasciato da un soggetto accreditato, comprendente i dati relativi allefficienza energetica propri dell’edificio e degli impianti, i valori vigenti a norma di legge e i valori di riferimento o classi prestazionali che consentono di valutare e confrontare la prestazione energetica dell’edificio. L’attestato è corredato da suggerimenti in merito agli interventi più significativi ed economicamente convenienti per il miglioramento della predetta prestazione.

Il volume affronta l’argomento tanto per gli aspetti normativi, procedurali e fiscali legati all’adempimento “ACE”, quanto per gli aspetti costruttivi e impiantistici legati alla preliminare valutazione della prestazione energetica dell’edificio.

Contenuti

- DISCIPLINA COMUNITARIA E NAZIONALE
- EFFICIENZA ENERGETICA IN EDILIZIA
- LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA
- IL CERTIFICATORE: PROFILI SOGGETTIVI E RESPONSABILITA'
- DISCIPLINA REGIONALE
- CENNI GIURISPRUDENZIALI
- PROFILI FISCALI
- PROFILI ECONOMICI
- EFFICIENZA ENERGETICA DELL’INVOLUCRO EDILIZIO
- EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI IMPIANTI
- MIGLIORAMENTI DEL SISTEMA EDIFICIO IMPIANTI
- COME CERTIFICARE.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego