carrello0

Stabile organizzazione: la tassazione dei redditi prodotti all'estero mediante la stabile organizzazione e l'istituto della branch exemption

Accreditato per Dottori commercialisti ed Esperti contabili: 1 cfp (scad. 31/12/2017)

Autori Bargagli Marco
— IPSOA — Anno 2017

Durata: 1 ora

Docente: Marco Bargagli, Ispettore della Guardia di Finanza

Crediti formativi: 1 credito formativo (scad. 31/12/2017)

Obiettivi e programma del corso

Nel corso saranno trattati i profili di tassazione della stabile organizzazione nel modello domestico ed Ocse anche alla luce delle recenti novità introdotte dal decreto internazionalizzazione, che ha previsto la c.d. branch exemption.

Saranno inoltre analizzati i potenziali casi di evasione attuabili mediante una stabile organizzazione, la differenza tra stabile personale e materiale, ivi compresi i profili reddituali e dichiarativi a carico della casa madre, con evidenza anche dei profili penali tributari in caso di constatazione di una stabile organizzazione occulta in Italia e/o all’estero.

Programma del corso

  • Definizione di stabile organizzazione (articolo 162 Tuir);
  • la stabile organizzazione nel modello Ocse;
  • attribuzione del reddito alla casa madre (conto profitti e perdite);
  • credito d’imposta;
  • tassazione Ires ed Irap della stabile;
  • negative list ed i casi in cui non si configura una stabile organizzazone;
  • opzione per l’esenzione dei redditi e le perdite della stabile organizzazione (art. 168-ter del Tuir) ossia la c.d. branch exemption, introdotta dal D.lgs. n. 147/2015

Svolgimento del corso

Il Corso ha una durata di 60 minuti circa. Ogni allievo potrà fruire della lezione anche in più occasioni, completando il percorso davanti al proprio PC, tablet e Smartphone (navigazione con browser compatibile), secondo le proprie esigenze di tempo.

Il Corso prevede un’esercitazione finale per il rilascio di un attestato di regolare fruizione.

Fruizione del corso

  • Moduli didattici: sono propedeutici tra loro e non è possibile passare al successivo senza aver completato il precedente.
    Completato ciascuno modulo didattico è possibile svolgere il test di verifica relativo ad ognuno di essi.
  • Test intermedi
    In ciascun modulo del corso sono previsti due tipi di test.
  • Test con feedback: fornisce il feedback in tempo reale (l'utente deve rifare il test se non risponde correttamente almeno ad 1 domanda su cinque, i numeri di tentativi sono infiniti);
  • Autovalutazione: (l'utente deve rifare il test se non risponde correttamente almeno a 3 domande su cinque, i numeri di tentativi sono infiniti). Anche quest’ultimo test è comprensivo di feedback (l’utente capirà se ha risposto esattamente oppure no).
  • Test di verifica: al completamento del modulo, è previsto un Test di verifica di 5 domande a risposta multipla.
    Ogni test di verifica si considera superato rispondendo esattamente al 60% delle domande proposte.
    Il test potrà essere ripetuto in caso di mancato superamento.
  • Attestato di partecipazione: superato ogni “test di verifica” per singolo modulo, verrà erogato l’attestato di partecipazione nominativo
  • Questionario di valutazione: è prevista inoltre la compilazione obbligatoria di un breve questionario di valutazione del Corso
 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego