carrello0

Nuovo principio di cassa per piccoli contribuenti

Accreditato per Revisori legali, Dottori commercialisti ed Esperti contabili: 1 cfp (scad. 31/12/2017)

Docente Gigliotti Antonio
— IPSOA — Anno 2017
Durata: 1 ora

Docente: Antonio Gigliotti, Dottore Commercialista

Crediti formativi Dottori commercialisti ed esperti contabili: 1 credito

Crediti formativi Revisori legali: 1 credito formativo per le materie non caratterizzanti B.1.3

Il programma è stato predisposto sulla base delle indicazioni fornite dal MEF con determina del Ragioniere generale dello Stato prot. n. 37343 del 7 marzo 2017 ai fini del riconoscimento dei crediti formativi annui da conseguire nelle materie non caratterizzanti la revisione legale.

Accreditato: fino al 31 dicembre 2017


Obiettivi del corso
Dal 1° gennaio 2017 i semplificati saranno soggetti al principio di cassa. Tuttavia diverse componenti di reddito continuano ad essere soggette al principio di competenza. Vengono introdotti tre diversi metodi contabili di gestione con diversi riflessi nella gestione delle contabilità.

Moduli di studio
  • Ambito soggettivo
  • Regole per il cambio regime - Gestione delle rimanenze
  • Determinazione della base imponibile IRAP - Nuovi adempimenti
  • Entrata e uscita dal regime di cassa per i semplificati - Soggetti esonerati dall'emissione fattura

Svolgimento del corso

La durata complessiva del corso è di circa 60 minuti. Ogni allievo potrà fruire della lezione anche in più occasioni, completando il percorso davanti al proprio PC, tablet e Smartphone (navigazione con browser compatibile), secondo le proprie esigenze di tempo. Il corso prevede un test di verifica finale per il rilascio di un attestato di regolare fruizione.

Fruizione del corso

  • Moduli didattici: sono propedeutici tra loro e non è possibile passare al successivo senza aver completato il precedente. Completato ciascuno modulo didattico è possibile svolgere il test di verifica relativo ad ognuno di essi. Ciascuna ora di lezione viene suddivisa in almeno quattro parti, c.d. “moduli”. Ciascun modulo può avere una diversa durata.
  • Test intermedi: alla fine di ciascun modulo è prevista una domanda di verifica intermedia, a risposta multipla, dopo la quale l’utente potrà accedere al modulo successivo. Poiché il credito formativo non dipende dall’esito positivo di tali domande di verifica intermedia, lo stesso avrà accesso al modulo successivo sia che risponda correttamente sia che risponda in modo errato.
  • Test di verifica finale: al termine dell'ora di lezione è obbligatorio un test di verifica finale contenente almeno 10 (dieci) domande: se l’utente risponde correttamente ad almeno il 60 (sessanta) per cento delle domande proposte ottiene il credito; in caso contrario, può rivedere la lezione rispondendo nuovamente alle domande intermedie e al test di verifica finale.
  • Attestato di partecipazione: solo al completamento dei quattro moduli didattici e al superamento del test di verifica finale l’utente ottiene l’attestato di frequenza al corso che certifica l’acquisizione del credito formativo.
  • Questionario di valutazione: è prevista inoltre la compilazione obbligatoria di un breve questionario di valutazione del corso.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
La nuova giurisprudenza civile commentata
€ 265,00 (-50%) € 132,50
Contratto e impresa
€ 210,00 (-50%) € 105,00
Diritto e pratica tributaria
€ 306,00 (-50%) € 153,00
Amministrazione & Finanza
€ 320,00 (-50%) € 160,00
Bilancio e reddito d'impresa
€ 225,00 (-50%) € 112,50
Famiglia e diritto
€ 230,00 (-50%) € 115,00
il fisco
€ 380,00 (-50%) € 190,00
NEXTNext
Attendere prego