carrello0

Jobs Act del lavoro autonomo e smart working

Accreditato per Consulenti del lavoro: 1 cfp (scad. 22/06/2018)

Docente Bravi Bruno
— IPSOA — Anno 2017
Durata: 1 ora

Docente: Bruno Bravi, Consulente del lavoro

Crediti formativi: 1 credito formativo

Accreditato: fino al 22 giugno 2018

Obiettivi del corso
Il corso si propone di analizzare i contenuti, in parte innovativi, della Legge n. 81/2017 (c.d. “Jobs Act del lavoro autonomo”). Tale norma, in vigore dal 14 giugno 2017, introduce nuove misure per la competitività, la formazione e il welfare dei lavoratori autonomi, prevedendo per essi nuove garanzie nella gestione dei contratti con la committenza ed ampliando le tutele previdenziali in caso di malattia, infortunio, maternità e disoccupazione. La medesima legge, inoltre, regolamenta la prestazione di “lavoro agile”, introdotta ufficialmente nel ns. ordinamento dal D.Lgs. n. 81/2015.

Moduli didattici
  • Tutela del lavoro autonomo: ambito di applicazione e divieto clausole abusive
  • Tutela del lavoro autonomo: disposizioni fiscali e previdenziali
  • Lavoro agile: definizione e modalità
  • Lavoro agile: le tutele
Svolgimento del corso
La durata complessiva del corso è di circa 60 minuti. Ogni allievo potrà fruire della lezione anche in più occasioni, completando il percorso davanti al proprio PC, tablet e smartphone (navigazione con browser compatibile). Ciascun’ora di lezione viene suddivisa in almeno quattro parti, c.d. “moduli” i quali posso avere diversa durata.


Fruizione del corso
Il corso è organizzato in moduli didattici propedeutici fra loro, per passare al modulo successivo è dunque necessario completare il precedente.
Il corso può essere frequentato in base alle proprie esigenze di tempo, interrompendo e riprendendo la fruizione dal modulo in cui si è interrotta.

Il corso comprende alcuni test di verifica così strutturati:

  • Test intermedi: alla fine di ciascun modulo è prevista 1 (una) domanda di verifica intermedia, a risposta multipla, dopo la quale l’utente potrà accedere al modulo successivo. Poiché il credito formativo non dipende dall’esito positivo di tali domande di verifica intermedia, lo stesso avrà accesso al modulo successivo sia che risponda correttamente sia che risponda in modo errato.
  • Test di verifica: Al termine dell'ora di lezione è obbligatorio un test di verifica finale, contenente almeno 10 (dieci) domande: se l’utente risponde correttamente ad almeno il 60% (sessanta) delle domande proposte ottiene il credito e potrà accedere all'attestato di partecipazione che sarà valido per il riconoscimento dei crediti formativi; in caso contrario, può rivedere la lezione rispondendo nuovamente alle domande intermedie e al test finale.
 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
Diritto & Pratica del Lavoro
€ 350,00 +IVA (-50%) € 175,00 +IVA
Guida alle Paghe
€ 205,00 +IVA (-51%) € 100,00 +IVA
NEXTNext
Attendere prego