carrello0

eBook - Investire in... Argentina

Autori Conserva Martino
— IPSOA — Anno 2014

L’Argentina è il secondo Paese piú esteso del Sud America (ottavo a livello mondiale, nove volte l’Italia) con una popolazione di circa 40 milioni di abitanti, principalmente di origine italiana e spagnola. Il livello di educazione e formazione della popolazione è buono, il livello di alfabetizzazione è tra i maggiori del Sud America. È membro del Mercosur e del G20, è la terza potenza economica dell’America Latina, dopo Brasile e Messico.

L'Argentina è una Repubblica federale di tipo presidenziale. In base alla Costituzione del 1853, più volte modificata, il potere esecutivo è affidato al capo dello Stato, che è anche capo del Governo e viene eletto a suffragio diretto.

L’Argentina è un Paese straordinariamente ricco di risorse naturali (minerali, gas, petrolio, terre coltivabili). Il settore primario, al quale sono strettamente connesse le attività industriali e del terziario, è fondamentale. Dopo la crisi del 2001, c’è stata una ripresa economica basata in gran parte sul rilancio delle esportazioni di prodotti agro-industriali che ha contribuito ad un surplus sia dei conti pubblici sia della bilancia commerciale. Contestualmente l’inflazione è cresciuta in modo esponenziale (nel 2012 fonti indipendenti stimano un tasso medio fra il 25-30%) come conseguenza di una domanda eccessiva rispetto all’offerta.

Rimane comunque un Paese attrattivo per l’Italia, anche per la massiccia presenza di italiani che vivono là. È un detto molto risaputo nella sfera della cultura iberoamericana: “Gli Argentini sono Italiani che parlano spagnolo”.

STRUTTURA
1) Rischio paese
2) Normativa import/export
3) Normativa commerciale
4) Contratto d’agenzia
5) Normativa degli investimenti esteri
6) Normativa societaria
7) Sistema fiscale
8) Normativa del lavoro
9) Tutela della proprietà intellettuale
10) Sistema valutario e finanziario
11) Indirizzi utili

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego