carrello0

Perdita delle prevalenza di mutualità e trasformazione delle cooperative

Autori Morara Pier Luigi
— IPSOA — Anno 2006

A pochi anni dall’entrata in vigore della Riforma societaria, l’avvio dei primi processi di perdita della mutualità prevalente e la realizzazione delle prime trasformazioni di cooperative in società lucrative ha proposto una serie di temi di riflessione di non semplice soluzione, il testo offrire quindi un prezioso contributo a chi affronta quest’ambito di problematiche, cogliendone innanzitutto l’aspetto operativo e muovendosi da esperienze pratiche.
La cooperativa, per essere a mutualità prevalente, deve soddisfare il parametro di natura economico/sostanziale (legato alla quantità dello scambio tra cooperativa-soci) e quello giuridico/formale (presenza in statuto di una serie di regole che focalizzano l’interesse del socio sullo scambio mutualistico); nella perdita di questa qualificazione i requisiti impongono una disciplina accurata, in quanto implicano un diverso regime delle riserve, da indivisibili a divisibili, inoltre il patrimonio della cooperativa a mutualità prevalente è destinato alla devoluzione disinteressata e cioè ad alimentare la mutualità esterna o di sistema.

Il testo tratta in modo completo queste problematiche, focalizzandosi sui seguenti argomenti:

1) La perdita della mutualità prevalente
a) Le fattispecie di passaggio da cooperativa a mutualità prevalente a cooperativa non a mutualità prevalente.
b) Il bilancio straordinario
c) Adempimenti procedurali

2) La trasformazione della cooperativa
a) Il nuovo regime della trasformazione
b) Relazione giurata dell’esperto e determinazione del valore da devolvere.
c) La devoluzione ai Fondi Mutualistici.

Il testo è completato da normativa, documentazione e modulistica in materia.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego