carrello0

La legge sulla casa in Emilia Romagna

Commento agli articoli 51-56 della legge regionale 6 luglio 2009, n. 6

A cura di Graziosi Benedetto
— IPSOA — Anno 2009

Il “Piano casa” previsto dall’intesa Stato-Regioni è una misura di eccezione che si cala in termini molto diversi nelle varie legislazioni urbanistiche regionali. In Emilia-Romagna il suo impatto è mitigato da una serie di prescrizioni di raccordo con gli strumenti vigenti, ma anche arricchito dalle molte ipotesi di am-pliamento c.d. “rilocalizzato” fuori sito.
La complessità dei problemi che vengono dalla “saturazione” straordinaria della densità edilizia esistente è comunque evidente in due sensi. In primo luogo quanto agli aspetti strettamente edilizi del rispetto dei parametri legislativi; in secondo luogo per gli aspetti più strettamente urbanistici di riequilibrio del territorio. Non è difficile prevedere che le difficoltà interpretative potranno causare un significativo contenzioso sia con l’Amministrazione Comunale in relazione alla ammissibilità dell’ampliamento degli edifici, sia, in senso più stretto, di vertenze di “vicinato”.
Il presente volume vuole appunto anzitutto cogliere, dandovi poi una risposta argomentata, i moltissimi problemi della am-missibilità degli interventi “in ampliamento” e della loro realizzazione. E, oltre a ciò, dar conto degli altrettanto importanti problemi di natura strettamente urbanistica che le Amministrazioni Pubbliche competenti dovranno affrontare e risolvere per dare attuazione al Piano.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
Urbanistica e appalti
€ 235,00 +IVA (-50%) € 117,50 +IVA
NEXTNext
Attendere prego