carrello0

Iva per cassa

Autori Ricca Franco, Fanelli Roberto
— IPSOA — Anno 2009

Per rispondere alla situazione di crisi economica e alle difficoltà di aziende e imprenditori è stata istituito il regime IVA per cassa.
Quale la novità? Il decreto delle Finanze dà la possibilità ai fornitori di contabilizzare l’imposta dovuta all’Erario dopo l’incasso del corrispettivo.
Sono stati ampliati i casi di esigibilità differita agli operatori con volume d’affari fino a 200 mila euro.

Il volume, una guida operativa, fornisce:
- la normativa base
-  un approfondito commento d’autore
- una ricca raccolta di casi risolti
-  schede di sintesi per il riepilogo dei presupposti di base del regime in esame;
-  le pronunce dell’Amministrazione Finanziaria emanate con riferimento alle nuove disposizioni e a quelle emesse dal 1998.
Completa il volume una ricca Bibliografia con segnalazioni di approfondimenti dalleRiviste IPSOA.

STRUTTURA
1) Schemi di sintesi
- Quadro normativo
- Soggetti ammessi
- Soggetti esclusi
- Operazioni ammesse
- Operazioni escluse
- Adempimenti del cedente/prestatore
- Adempimenti del cessionario/committente
- Superamento della soglia
- Sanzioni

2) L’approfondimento
La disciplina dell’IVA per cassa

3) Casi e quesiti
- Operazioni nei confronti di non residenti
- Rimborso dell’IVA per i non residenti
- Acquisti da non residenti
- Operazioni effettuate da stabili organizzazioni
- Rappresentante fiscale
- Reverse charge
- Volume d’affari
- Inizio attività
- Unico pagamento a fronte di più fatture alcune ad esigibilità differita ed altre no
- Unica fattura e pagamenti frazionati
- Operazione che comporta il superamento della soglia: può essere ad IVA differita?
- Cessione del credito e factoring
- “Sconto” fatture
- Pagamento con assegno o con bonifico
- Operazioni permutative
- Compensazioni di debiti e crediti
- Acquisti da parte di imprenditori individuali
- Acquisti da parte di esercenti arti o professioni
- Operazioni effettuate da enti non commerciali
- Operazioni effettuate nei confronti di enti non commerciali (anche art.6, quinto comma)
- Decorso di un anno (computo e modalità applicative)
- Acquirente assoggettato a procedure concorsuali o esecutive
- Revoca della procedura concorsuale
- Nota di credito emessa prima del decorso di un anno
- Variazioni in aumento
- Differimento dell’IVA ed emissione di scontrino o ricevuta fiscale
- Pagamenti parziali
- Restituzioni di pagamenti
- Ravvedimento operoso

4) Le interpretazioni
Le pronunce emesse in relazione all’art.6, quinto comma del DPR n. 633/1972 e valide anche per l’IVA di cassa.

5) Documentazione
- Art.7 del D.L. n. 185/2008 – Decreto anticrisi
- Relazione illustrativa all’art.7
- D.M. 26 marzo 2009 – Decreto attuativo
- Relazione illustrativa
- Circolare n. 8/E del 13 marzo 2009, Risp 6.7 e 6.8
- Circolare n. 20/E del 30 aprile 2009

6) Bibliografia

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
il fisco
€ 350,00 +IVA (-50%) € 175,00 +IVA
Pratica Fiscale e Professionale
€ 205,00 +IVA (-50%) € 102,50 +IVA
Corriere Tributario
€ 350,00 +IVA (-50%) € 175,00 +IVA
NEXTNext
Attendere prego