carrello0

Il D.Lgs. 231/2001: ambito di applicazione e modelli di controllo interno

Reati e linee guida e giurisprudenza

Autori Giacoma Gabriele, Capparelli Ottorino, Caleb Procopio
— IPSOA — Anno 2010

La responsabilità diretta delle aziende, nella commissione di specifici reati, è ormai diventata una realtà del nostro ordinamento giuridico, grazie all'introduzione del Decreto Legislativo 231 del 2001, che ha messo in dubbio uno dei principi cardine del nostro diritto, secondo cui societas delinquere non potest.
Infatti, sono ormai sempre più numerose le sentenze di tribunali che sanzionano enti e società per reati penali commessi dai propri dipendenti, grazie ai quali gli stessi enti e società hanno tratto un beneficio. Da parte loro, gli enti e le società possono tutelarsi dai rischi di incorrere in sanzioni che potrebbero essere significativamente severe, introducendo Modelli Organizzativi per la gestione di questi rischi.

Dopo quasi dieci anni dall'introduzione del D.Lgs. 231/01, questa monografia, a cura di Resources Global Professionals, si pone l'obiettivo di individuare i tratti salienti delle metodologie operative che hanno contraddistinto l'applicazione del Decreto all'interno delle aziende Italiane. Identificando come momento chiave la gestione complessiva del Modello Organizzativo, i contributi degli autori tendono a definire in maniera chiara gli strumenti pratici da utilizzare sul campo.

Partendo da un'analisi delle fattispecie di reato previste dal Decreto, l'opera identifica le caratteristiche fondamentali dei Modelli Organizzativi, utilizzando come base di partenza i requisiti prescritti da Confindustria. Successivamente vengono presi in considerazione i principi generali forniti dalle maggiori sentenze giurisprudenziali in materia e che hanno riflessi pratici sull'applicazione dei Modelli stessi. Infine, l'implementazione e la gestione successiva del Modello Organizzativo vengono affrontati secondo un'ottica prettamente operativa, in modo da fornire al lettore un approccio diretto all'applicazione del Decreto all'interno della propria organizzazione.

STRUTTURA DEL VOLUME

CAPITOLO 1 - Genesi, evoluzione e prospettive future del D.Lgs. 231/01
CAPITOLO 2 - Fattispecie di reato individuate nel D.Lgs. 231/01
CAPITOLO 3 - Il modello organizzativo interno previsto da Confindustria
CAPITOLO 4 - La giurisprudenza
CAPITOLO 5 - L'implementazione dei modelli organizzativi
Appendice

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego