carrello0

IRAP delle imprese

Soggetti IRES e IRPEF, Cuneo fiscale, Deduzioni, Dichiarazione, Deducibilità dalle imposte dirette.

Autori Petrangeli Paolo, Petrangeli Pietro
— IPSOA — Anno 2010

La completa rivisitazione delle modalità di determinazione della base imponibile dell’IRAP per le imprese commerciali, attuata dalla legge Finanziaria 2008, sta ponendo notevoli problematiche interpretative e difficoltà applicative per i soggetti interessati. L’Agenzia delle entrate ha fornito, dopo l’uscita della prima edizione del presente testo, numerosi ed importanti chiarimenti, anche in risposta alle sollecitazioni provenienti dalle associazioni di categoria e professionali. Si è ritenuto, perciò, opportuno provvedere all’aggiornamento del volume.

Le modifiche introdotte sono state rivolte, per i soggetti IRES, essenzialmente a separare la relativa disciplina, applicativa e dichiarativa, da quella delle imposte sul reddito. Assumono, quindi, notevole rilievo le regole riguardanti l’interpretazione e l’applicazione, nei casi concreti, dei principi contabili nazionali e internazionali.

Si sono poste, altresì, le questioni relative alla rilevanza delle plusvalenze e minusvalenze di carattere straordinario relative ai beni strumentali e dei maggiori o minori valori dei beni conseguenti ad operazioni straordinarie.

Particolarmente delicata sta, inoltre, risultando la verifica del principio di inerenza ai fini dell’IRAP, nonostante i chiarimenti forniti al riguardo dall’Agenzia delle Entrate.

Per le imprese soggette all’IRPEF è stata, invece, ribadita l’applicazione delle regole che disciplinano il reddito d’impresa, con alcune importanti eccezioni (quale, ad esempio, quella relativa alla irrilevanza delle plusvalenze), ma anche per tali soggetti si pongono alcune problematiche interpretative in relazione, ad esempio, all’individuazione dei costi per i servizi e alla rilevanza delle sopravvenienze e dei contributi.
Sono state, altresì, introdotte alcune modifiche riguardanti le deduzioni relative al “cuneo fiscale” e quelle di carattere forfetario.

Si tratta, nel complesso, di una riforma di ampia portata e con rilevanti implicazioni operative, alla quale si è aggiunta la nuova disciplina della parziale deducibilità dell’IRAP in sede di determinazione del reddito.

Risulta, di conseguenza, sempre più prezioso il contributo fornito dal presente volume all’esame sia della di-sciplina contabile relativa ai componenti positivi e negativi del valore della produzione che di quella fiscale relativa all’IRAP. Il testo affronta con il consueto approccio, che integra approfondimento e operatività, facilità di consultazione e completezza, tutte le complesse e delicate questioni che si pongono in materia e la sua lettura consentirà agli operatori di risolvere i numerosi problemi che insorgono nella pratica quotidiana e in sede di compilazione delle dichiarazioni.

STRUTTURA:
Il volume fornisce un approfondimento completo sulla disciplina IRAP delle imprese attraverso un approccio descrittivo/operativo:

Parte I IN SINTESI tavole e schemi riassuntivi che hanno lo scopo di fornire una prima informazione generale sull’argomento trattato (es. soggetti interessati, requisiti e modalità di applicazione, ecc.)

Parte II L’ANALISI l’approfondimento d’autore degli aspetti critici e delle questioni controverse, con proposte di possibili soluzioni

Parte III SOLUZIONI OPERATIVE una ricca raccolta di casi pratici con le soluzioni alle problematiche più frequenti e dibattute

Puntuali rimandi contenutistici, evidenziati graficamente, tra le Parti I, II e III del singolo volume

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
IRPEF e IRAP nel lavoro autonomo
€ 65,00 (-30%) € 45,50
NEXTNext
Attendere prego