carrello0

Evasione fiscale, paradiso e inferno

Teoria della tassazione analitico aziendale e delle sue disfunzioni in Italia

Autori Lupi Raffaello
— IPSOA — Anno 2008

Una interessante e  originale riflessione sui meccanismi di tassazione moderna, con le disfunzioni che li caratterizzano in Italia. Il volume individua una serie di chiavi di lettura oggettive, delle ragioni che portano a pagare i tributi o a evaderli. Sono ragioni tecniche, esposte nel volume in modo comprensibile e molto più preciso rispetto alle discussioni. spesso confuse, sull’evasione, l’eccessiva pressione fiscale, e altre spiegazioni politico-sociologiche Lontano da compiaciuti tecnicismi, il volume offre schemi esplicativi generali che costituiscono una guida indispensabile per orientarsi tra le peculiarità, e le disfunzioni,  della tassazione “analitico aziendale”; analitica perché valuta in chiave economica le vicende giuridiche più disparate, individuate e analizzate attraverso una documentazione di matrice aziendale.  Per essere compresa, questa tassazione deve quindi essere collocata tra diritto, politica, economia, organizzazione aziendale, ed altre “scienze sociali”. Questo lavoro di coordinamento di ampio respiro tra concetti, istituti e adempimenti è svolto dal manuale partendo dal principio che la determinazione della capacità economica ai fini fiscali impone di contemperare precisione, semplicità, certezza delle regole, stabilità dei rapporti, cautela contro possibili evasioni, effettività dei controlli.

A questi principi riporta l’Autore ogni valutazione di aspetti come il ruolo delle grandi “organizzazioni amministrativo-contabili”, che tassano direttamente milioni di consumatori e segnalano milioni di percettori di reddito di lavoro dipendente e autonomo. Ma soprattutto le organizzazioni non nascondono capacità economica in proprio, in quanto prive, a differenza degli individui, di bisogni personali che assorbono risorse. Ma organizzazioni e individui coesistono e man mano che le rigidità della struttura si attenuano gli spazi per l’evasione aumentano. Nell’esaminare la tassazione analitico-aziendale, l’Autore ci conduce a percorrere una efficace panoramica di istituti “tipici” presentati per la prima volta in un’ottica assolutamente nuova, esaminando in parallelo “IVA e imposte dirette”; emerge una trama organica di collegamenti tra meccanismi di tassazione di solito esaminati in ordine sparso. Deduzione, detrazione, fatture, ricevute e scontrini, esenzione, principio di cassa e di competenza, scritture contabili, i rapporti tra reddito d’impresa e bilancio, la tassazione dei “liberi professionisti”, le operazioni straordinarie, la fiscalità internazionale.
Gli stessi criteri, i punti di forza e di debolezza dell’emersione della capacità economica sono applicati ai redditi derivanti da lavoro dipendente, capitale finanziario e rendita immobiliare, nonché i tributi indiretti e quelli locali.
La seconda parte spiega in un certo senso le ragioni del titolo nell’analisi delle ragioni dell’adempimento e dell’evasione fiscale, con riguardo a quei soggetti che svolgono la funzione di “segnalatori” attraverso le ritenute effettuate dal sostituto d’imposta o  le dichiarazioni. Un quadro esauriente che non trascura “il fascino dei condoni”, le criticità di strumenti di controllo come gli studi di settore, il redditometro, gli “accordi” tra contribuente e Fisco.
Un testo interessante, di piacevole lettura che permette di guardare il sistema fiscale italiano, e le sue disfunzioni, attraverso lo sguardo acuto e intelligente di uno dei maggiori conoscitori della materia, noto per il suo sottile spirito critico, sempre sorretto, tuttavia, da un sentimento di fiducia nell’uomo e nelle istituzioni.
 

PIANO DELL'OPERA

Parte prima: Economia, tassazione ed evasione (ovvero dall’economia al diritto)
1. Spese pubbliche e tassazione tra economia e diritto
2. La tassazione delle attività produttive: IVA e redditi
3. La fiscalità non specificamente riferita agli operatori economici
4. I tributi indiretti diversi dall’IVA e la tassazione locale

Parte seconda: Pubblici poteri(“istituzioni”), organizzazioni e individui nella tassazione analitico aziendale: dal diritto all’economia
5. Istituzioni politiche: la tassazione analitico-aziendale, l’importanza della legislazione e i suoi limiti
6. Individui, organizzazioni private e consulenti nella tassazione analitico aziendale
7. I processi decisionali sull’adempimento e l’evasione
8. Le istituzioni amministrative e giurisdizionali
9. Economia, poteri pubblici, amministrazione aziendale e valutazione economica dei rapporti giuridici nella teoria della tassazione

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
Sanzioni
€ 80,00 (-10%) € 72,00
NEXTNext
Attendere prego