carrello0

Sostanze Pericolose e Rischio Chimico

INDICITALIA

PER ULTERIORI INFORMAZIONI

Il D.Lgs. n. 81/2008 ha rivisto, per molti agenti nocivi, i requisiti minimi per la protezione dei lavoratori contro i rischi per la salute e la sicurezza; in particolare il Capo I del Titolo IX ha notevolmente aggiornato le modalità di valutazione dei rischi derivanti dagli effetti degli agenti chimici presenti sul luogo di lavoro o che siano il risultato di ogni attività lavorativa che ne determini la formazione

Al fine di eseguire una corretta valutazione è necessario però conoscere bene le proprietà intrinseche dei prodotti e delle sostanze specifiche che li compongono (ad es.: infiammabilità, tossicità, corrosività, …) come pure l'effettivo elenco delle sostanze classificate come pericolose in base alla direttiva 96/54/CE e successivi adeguamenti al progresso tecnico della direttiva 67/548/CEE.

A tal fine nasce SOSTANZE PERICOLOSE un'opera che consente sia di conoscere tutte le sostanze ritenute pericolose dalla legislazione vigente con tutte le sue peculiarità e di poter effettuare una corretta valutazione del rischio chimico presente in azienda.

Il prodotto si articola in 5 sezioni:

- Gestione delle sostanze
- Archivio valutazioni
- Documentazione
- Note illustrative
- Linee guida per la valutazione del rischio chimico

Nella sezione Gestione è possibile accedere ad una banca dati completa delle sostanze (oltre 5.000 nomi di sostanza) considerate pericolose dalla vigente legislazione attuativa della normativa comunitaria. Per ciascuna sostanza vengono forniti gli elementi inerenti alla nomenclatura (numero di classificazione, numero CAS, numero EC, denominazione e sinonimi, formula chimica, classificazione, etichettatura, limiti di concentrazione) alle caratteristiche chimico-fisiche e tossicologiche, al trasporto su strada ed alle misure di prevenzione da adottare nella gestione e deposito della sostanza stessa nonché i relativi riferimenti normativi, le schede di sicurezza e le limitazioni d'uso.

La sezione Valutazione del rischio chimico, in base a quanto stabilito dal D.Lgs. n. 81/2008, permette di effettuare una valutazione per individuare le attività a "RISCHIO BASSO PER LA SICUREZZA E IRRILEVANTE PER LA SALUTE DEI LAVORATORI", ovvero il contrario (cioè NON BASSO e NON IRRILEVANTE), calcolando un indice di rischio per ogni sostanza chimica utilizzata e valutando l'entità del rischio stesso. In caso di utilizzo di più sostanze è prevista una sommatoria dei rischi per una valutazione globale dell'attività lavorativa.

Nelle rimanenti Sezioni è possibile consultare la normativa statale, comunitaria e la prassi amministrativa aggiornata pertinente alla materia specifica nonché approfondimenti d'autore riguardo alcuni argomenti principali come ad esempio “Metodi di misura e valori limite”, “Documento finale di valutazione”, “Misure di prevenzione e protezione” e prendere visione delle Linee guida sulla protezione da agenti chimici emanate dal Coordinamento tecnico per la sicurezza nei luoghi di lavoro delle Regioni e delle Province autonome.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
ISL  Igiene & sicurezza del lavoro
€ 191,00 +IVA (-50%) € 95,50 +IVA
NEXTNext
Attendere prego