carrello0

Ricorso e controricorso per cassazione in materia civile

Autori Molfese Giuseppe, Molfese Alessandra
— CEDAM — Anno 2013

La nuova edizione dell'opera si propone di offrire all'operatore del diritto un manuale dal taglio pratico e dalla consultazione veloce. Il volume, pur non trascurando gli indispensabili principi dottrinali, tiene conto soprattutto della pratica giurisprudenziale.
Primaria nella redazione del volume è stata l'attenzione all'applicazione operativa del diritto sostanziale e processuale, nonché alle esigenze di coloro che debbono ricorrere o resistere in Cassazione.

Tutti gli argomenti, aggiornati secondo le più recenti novità normative, vengono illustrati ed approfonditi in modo chiaro e completo.
L'aggiornamento ha riguardato, oltre le recentissime sentenze della Suprema Corte, tutte le ultime novità normative, fra le quali, per importanza, si segnala il d.l. 22 giugno 2012, n. 83, che, proseguendo la riforma attuata dalle l. 18 giugno 2009 n. 69 e dalla l. 12 novembre 2011, n. 183, ha radicalmente mutato la fisionomia dell'appello e del ricorso per cassazione, prevedendo, con riferimento a quest'ultimo, la completa riformulazione dell'art. 360, comma I, n. 5, c.p.c..
L'opera contiene anche l'esame della giurisprudenza formatasi ante riforma, al fine di offrire ausilio per quei giudizi che, in base al principio del tempus regit actum, ricadono ancora nella disciplina della vecchia formulazione della citata norma.

STRUTTURA DEL VOLUME

I MEZZI PER IMPUGNARE LE SENTENZE
LA PARTE (art. 75 c.p.c.)
TERMINE PER PROPORRE RICORSO PER CASSAZIONE
MOTIVI DEL RICORSO (art. 360 c.p.c; art. 360 bis c.p.c.; art. 366, n. 4 c.p.c.)
RICORSO PER CASSAZIONE ED AZIONE DI REVOCAZIONE. ERRORE DI FATTO E TRAVISAMENTO DEI FATTI
CORREZIONE DEGLI ERRORI MATERIALI E REVOCAZIONE DELLA CORTE DI CASSAZIONE (art. 391 bis c.p.c. e art. 391 ter c.p.c.)
INTERRUZIONE DEL PROCESSO EX ART. 299 C.P.C.
LA CANCELLAZIONE DI FRASI OFFENSIVE
SOSPENSIONE DEL GIUDIZIO IN CASSAZIONE EX ART. 295 C.P.C.
SPESE PROCESSUALI
NON IMPUGNABILITÀ DEI PROVVEDIMENTI
PROPONIBILITÀ IN CASSAZIONE DELLA DOMANDA DI RESPONSABILITÀ AGGRAVATA EX ART. 96 C.P.C.
INTEGRAZIONE DEL CONTRADDITTORIO IN CASSAZIONE
RIUNIONE DEI RICORSI SEPARATI
RICORSO PER CASSAZIONE E RELATIVA PROCURA
CONTENUTO DEL RICORSO (art. 366 c.p.c.)
DEPOSITO DEL RICORSO E DICHIARAZIONE LA NOTIFICAZIONE DEGLI ATTI NEL GIUDIZIO DAVANTI ALLA CORTE DI CASSAZIONE (art. 137 e seg. c.p.c.)DI IMPROCEDIBILITÀ
SOSPENSIONE DELL’ESECUZIONE ED ECCEZIONE DI INCOSTITUZIONALITÀ (art. 373 c.p.c.)
RICORSO NELL’INTERESSE DELLA LEGGE: NATURA E PROCEDIMENTO (art. 363 c.p.c.)
CONTRORICORSO: CONTENUTO, DEPOSITO, FUNZIONE DEL CONTRORICORSO, NOTIFICA, TERMINE (art. 370 c.p.c.)
RICORSO INCIDENTALE (art. 371 c.p.c.)
CONTRORICORSO AL RICORSO INCIDENTALE (art . 371, 4° co., c.p.c.)
IL PROCEDIMENTO ED I PROVVEDIMENTI
CASSAZIONE CON RINVIO E SENZA RINVIO, SOSTITUZIONE DELLA DECISIONE NEL MERITO

EFFETTI DELLA SENTENZA DI CASSAZIONE
IMPROPONIBILITÀ DEL RICORSO DICHIARATO INAMMISSIBILE O IMPROCEDIBILE
DOMANDE CONSEGUENTI ALLA CASSAZIONE DELLA SENTENZA (art. 389 c.p.c.)
RINUNCIA AL RICORSO PRINCIPALE O INCIDENTALE (art. 390 c.p.c. e art. 391 c.p.c.)
GIUDIZIO DI RINVIO (art. 392 ss. c.p.c.)
UFFICIO DEL PUBBLICO MINISTERO IN CASSAZIONE
RICORSO PER CASSAZIONE E SENTENZE DEL GIUDICE DI PACE
GIUDIZIO DI CASSAZIONE AVVERSO LE DECISIONI DEI GIUDICI SPECIALI
L’«OSCURAMENTO» DEI DATI IDENTIFICATIVI DELLE PARTI INTERESSATE NELLE SENTENZE E NEGLI ALTRI PROVVEDIMENTI GIURISDIZIONALI (art. 52 d. lgs. 30.6.2003, n. 196)

 
ACQUISTA INSIEME
PREVIOUSPrevious
Ricorso e controricorso per cassazione in materia civile + ebook
€ 153,00 +IVA (-36%) € 98,55 +IVA
NEXTNext
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
Rivista di diritto processuale
€ 182,00 +IVA (-50%) € 91,00 +IVA
Studium Iuris
€ 155,00 (-50%) € 77,50
Il Corriere Giuridico
€ 235,00 +IVA (-50%) € 117,50 +IVA
NEXTNext
Attendere prego