carrello0

Regole cautelari "proprie" ed "improprie"

Autori Veneziani Paolo
— CEDAM — Anno 2003
Il testo tratta delle regole cautelari approfondendo nella prima parte la distinzione tra regole cautelari proprie ed improprie, a seconda del "grado" di evitabilità dell'evento dalle medesime assicurato, tenuto conto delle differenti ottiche in cui tale valutazione in termini di efficacia può essere formulata. Una seconda parte è invece dedicata ad un'analisi "per settori" di attività, attraverso la quale si cerca di vagliare i rispettivi dati prasseologici, alla luce delle conclusioni maturate sul piano dogmatico, delle esigenze di ordine politico-criminale sottese a ciascun settore e - last but not least - del canone costituzionale di legalità.
Cenni introduttivi. -- Parte prima: L'efficacia delle regole cautelari: profili dogmatici. -- I: Regole cautelari "proprie" ed "improprie", tra "causalità della colpa" e "causalità dell'omissione". -- II: Valutazioni ex ante ed ex post circa l'efficacia delle regole cautelari. -- Parte seconda: Regole cautelari "proprie" ed "improprie", tra paradigmi prasseologici e garanzie costituzionali. -- I: Il settore dell'attività medico-chirurgica. -- II: Il settore degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali. -- III: Il settore della circolazione stradale. -- IV: Il settore dell'attività sportiva. -- Osservazioni conclusive e spunti de lege ferenda. -- Bibliografia.
 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
Rivista trimestrale di Diritto penale dell'economia
€ 160,00 +IVA (-50%) € 80,00 +IVA
Rivista di diritto processuale
€ 182,00 +IVA (-50%) € 91,00 +IVA
Studium Iuris
€ 155,00 (-50%) € 77,50
Diritto penale e processo
€ 235,00 +IVA (-50%) € 117,50 +IVA
NEXTNext
Attendere prego