carrello0

Le insinuazioni al passivo

Manuale teorico-pratico dei crediti e dei privilegi nelle procedure concorsuali

A cura di Ferro Massimo
— CEDAM — Anno 2010

L’opera in tre volumi alla sua seconda edizione, con una struttura innovativa nel panorama editoriale, è un codice operativo delle insinuazioni al passivo, per affrontare le procedure fallimentari, le procedure della liquidazione coatta amministrativa e delle nuove amministrazioni straordinarie.

Tutta l'esperienza giurisprudenziale e l'ampia riflessione teorica, scaturite dalle riforme che si sono susseguite dal 2005 ad oggi, sono confluite nell'opera, a distanza di ben 5 anni dalla prima edizione dell'Opera.
La struttura essenziale di questa rassegna annotata di CREDITI e VOCI è rimasta immutata: ordine alfabetico e all'interno di ciascuna VOCE/CREDITO i paragrafi brevi di commento - un condensato di tutti gli aspetti di diritto fallimentare, civile sostanziale e processuale, lavoro e tributario, necessari per recpuerare con soddisfazione il credito - nonché le formule, ordinate secondo le tappe della procedura.

Tuttavia la Nuova Edizione si è arricchita:

- di nuove VOCI e CREDITI, in tutto quasi 400; alcune doppie, divise tra 'ante riforma' e 'con le riforme', per rendere ancora più semplice e rapida l'individuazione della disciplina applicabile e delle formule da utilizzare;

- di Nuove tipologie di formule nella sezione C 'l'istruzione' (dopo l’inquadramento dell’istituto, le attività d’istruzione sono ora completate da un apposito spazio, il quale ospita le conclusioni motivate del curatore e le osservazioni della parte al progetto di stato passivo);

- con il completo aggiornamento della mappa dei privilegi e della tabella delle priorità tra privilegi, essenziali per la maggior soddisfazione nel recupero del credito.

 

STRUTTURA DELL'OPERA

L'opera, che sviluppa circa 3400 pp., è divisa in 3 Tomi:
- Tomo I e II CREDITI
- Tomo III VOCI e indici.


Ogni CREDITO/VOCE, che si apre con ampi rinvii alle fonti normative è diviso in 4 sezioni:

1) il credito: inquadramento, natura, definizioni, ricognizione;
2) la domanda: la formula dell’atto da redigere per chiedere al giudice di ammettere lo specifico tipo di credito nella massa concorsuale, con l’elenco dei documenti da allegare per provare il diritto di credito;
3) l’istruttoria: per l’avvocato, la spiegazione in dettaglio di quali documenti si devono allegare necessariamente, in quali casi, quali è opportuno allegare per accrescere le chance o per non vedersi decurtare alcune voci di credito; per il per il curatore, le conclusioni dopo la verifica dei crediti; per il creditore/avvocato la possibilità di aggiungere le proprie osservazioni e di insistere per l'ammissione del credito o del riconoscimento del privilegio;
4) la motivazione: il provvedimento del giudice, con cui rigetta o accoglie parzialmente il credito, con il motivo espresso.
Ogni voce e credito si apre con un sommario delle fonti normative citate nella parte testuale, e si chiude con un indice Bibliografico, Giurisprudenziale e della Prassi.
Solo alcune Voci, che per natura non prevedono formule, hanno una sezione unica.

L’Opera è completata da:

  • Mappa delle cause di prelazione: elenco cronologico delle normative in tema di privilegi, utile per verificarne l’entrata in vigore e la vigenza;
  • Tabella di graduazione, che permette di verificare subito la collocazione dei crediti e le eventuali ragioni di precedenza nella soddisfazioni rispetto al resto della massa dei creditori;
  • INDICE ANALITICO, molto ricco, consente collegamenti tra Voci e Crediti;
  • CD-Rom con le formule (domande di insinuazione, istanze al curatore, conclusioni motivate del curatore, osservazioni ecc.) in formato Word, reperibili sia attraverso indici sommari, sia attraverso ricerca a testo libero.
 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego