carrello0

Le esecuzioni civili

Autori De Pauli Arrigo, Campeis Giuseppe
— CEDAM — Anno 2007

I reiterati interventi normativi (soprattutto, ma non solo, leggi 14 maggio 2005, n. 80 – 28 dicembre 2005, n. 263, 24 febbraio 2006, n. 52 e 8 febbraio 2006, n. 54) hanno profondamente inciso la materia delle esecuzioni civili.
A distanza di 1 anno dalla riforma - un tempo ragionevole di sedimentazione - la Nuova edizione ha l'obiettivo di fornire agli avvocati uno strumento completo ed aggiornato per conservarne intatte le note caratteristiche di attualità, ma - in più - uno strumento in cui il pensiero dottrinale si è consolidato, per aiutare l'operatore nel difficile compito dell'applicazione delle norme ai casi concreti.
Infatti, per quanto riguarda le novità codicistiche, anche nei settori risparmiati dalla frenesia normativa, la revisione ha tenuto conto dei primi riscontri applicativi e, tra i contributi dottrinari, sono stati selezionati solo quelli più attendibili, non vanificati dalla breve stagione vissuta e quindi non travolti dalle innovazioni a tratto successivo.
Di seguito le maggiori novità:
- Il processo espropriativo con la nuova disciplina del titolo esecutivo (fra cui anche le scritture private autenticate e gli atti pubblici per obbligazioni diverse da quelle pecuniarie);
- Il pignoramento (con responsabilizzazione del debitore e modalità acquisitive sensibilmente più efficaci):
- La custodia (non più meramente conservativa);
- L’intervento (limitato a determinate categorie di creditori);
- La vendita (con preferenza per la formalità senza incanto e con la previsione di provvedimenti ad un tempo concentrati ed esaustivi) e l’assegnazione;
- La delega delle operazioni di vendita (con ampliamento soggettivo agli avvocati e dottori commercialisti ed oggettivo); la distribuzione (con rapidità di decisioni);
- Le opposizioni, con particolare riferimento alle misure cautelari sospensive del processo esecutivo (estese anche all’opposizione al precetto e disciplinate secondo le regole uniformi del processo cautelare);
- Le esecuzioni dirette.
Quanto alle esecuzioni speciali, vengono trattate a fondo: il titolo esecutivo europeo, le esecuzioni e le cautele industriali in base alle nuove regole dettate dal Codice, che ha ricondotto ad unità una normativa ormai risalente, frammentaria e duplicata.
L'opera infine, ha tentuo conto delle ricadute delle novità del rito generale esecutivo sulle singole esecuzioni speciali, nonché l’impatto che ulteriori novità normative (processuali nonché sostanziali) hanno prodotto in sede non solo esecutiva, ma anche attuativa delle misure cautelari.

Prefazione alla quarta edizione. – Presentazione della terza edizione. – Prefazione della seconda edizione. – I: L’esecuzione forzata in generale. – II: L’espropriazione forzata in genere. – III: L’espropriazione mobiliare. – IV: L’espropriazione immobiliare. – V: La delega ai professionisti nell’espropriazione degli immobili. – VI: L’esecuzione per consegna e rilascio e l’esecuzione di obblighi di fare e di non fare (esecuzioni dirette). – VII: Le opposizioni. – VIII: La sospensione e l’estinzione del processo esecutivo. Il regolamento delle spese ed il risarcimento dei danni. – IX: Le possibili forme di tutela giurisdizionale dei soggetti interessati dal procedimento esecutivo (esecutati, esecutanti, aggiudicatari e terzi) al di fuori del sistema delle opposizioni. – X: L’elemento di estraneità nell’esecuzione. – XI: L’attuazione ed i casi speciali di esecuzione e le esecuzioni speciali. – Appendice normativa.
 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
Rivista di diritto processuale
€ 182,00 +IVA (-50%) € 91,00 +IVA
Studium Iuris
€ 155,00 (-50%) € 77,50
Il Corriere Giuridico
€ 235,00 +IVA (-50%) € 117,50 +IVA
NEXTNext
Attendere prego