carrello0

Le cambiali finanziarie nelle dinamiche del mercato

Autori Urbani Alberto
— CEDAM — Anno 2013

Le cambiali finanziarie, introdotte nel nostro ordinamento dalla legge 13 gennaio 1994, n. 43, nacquero con il dichiarato obiettivo di fornire alle imprese un mezzo di finanziamento alternativo, o comunque complementare, sia alle emissioni azionarie e obbligazionarie, sia ai tradizionali e consolidati strumenti offerti dal sistema bancario. La Relazione accompagnatoria all’iniziale progetto di legge (A.C. 2309, XI Legislatura) è al riguardo alquanto esplicita, individuando il fine primario nel porre le imprese nella condizione di «poter accedere al capitale di credito a minor.
costo rispetto alla normale intermediazione bancaria», e precisando altresì che le cambiali finanziarie sono destinate ad affiancarsi «alle obbligazioni, ordinario strumento di indebitamento a medio termine». Sotto questo profilo, pertanto, le cambiali finanziarie si inquadrano pienamente nel fenomeno c.d. della disintermediazione creditizia o, come qualcuno preferisce, delle «intermediazioni alternative».

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego