carrello0

La simulazione del "bonum coniugum" alla luce della giurisprudenza rotale

Autori Bertolini Giacomo
— CEDAM — Anno 2012

La prima parte della monografia descrive i fondamenti dell’antropologia matrimoniale realista, basando sul diritto naturale l’analisi dell’essenza della relazione interpersonale coniugale, e lì collocandovi l’ordinazione al bene dei coniugi, sia quale essenza dell’atto oblativo di donazione interpersonale nel momento dello scambio consensuale, sia quale ordinazione naturale al fine del bene reciproco. La seconda parte del lavoro è il primo diffuso commento alla prima giurisprudenza rotale (ancora inedita) inerente all'esclusione del bene dei coniugi. La terza parte della monografia approfondisce e concettualizza le diverse fattispecie affrontate dalla giurisprudenza in tema di simulazione del bonum coniugum, portandole ad evoluzione, e mostrando tangenze storiche con altri capi di nullità, quali la simulazione totale, l'impotenza e l'incapacità. E’ affrontato infine il problema della prova, che nella predetta simulazione vede difficoltosa applicazione del concetto di positivo atto escludente, ed invece più facile utilizzo delle presunzioni e del concetto di simulazione oggettiva, ovvero implicita.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego