carrello0

La rappresentanza elettorale delle minoranze nazionali in Europa

Autori Haider-Quercia Ulrike
— CEDAM — Anno 2014

Nel presente lavoro l’autrice svolge un’analisi comparata del principio della tutela delle minoranze nazionali ed etniche in alcuni ordinamenti nazionali e nel sistema dell’Unione europea, soffermandosi in particolare sui meccanismi elettorali per garantire un’effettiva rappresentanza politica.

L’introduzione di istituti differenziati per assicurare una rappresentanza politica alle minoranze si configura tuttavia come un’eccezione rispetto all’eguaglianza elettorale e alle regole della rappresentanza liberale, sollevando una serie di questioni costituzionali.

Questo studio evidenzia i punti di possibile equilibrio tra la valorizzazione delle minoranze nazionali ed etniche nelle normative elettorali ed il rispetto delle regole e delle dinamiche su cui si fondano i contemporanei sistemi rappresentativi di tipo liberale. L’istituto centrale analizzato è la Privilegierung im Wahlrecht, ovvero le agevolazioni che coinvolgono i partiti delle minoranze nazionali nella normativa elettorale e che costituiscono un’eccezione giustificata e positiva alla regola della parità formale.

Ulrike Haider-Quercia è ricercatrice nell’Università di Roma "Guglielmo Marconi", dove insegna diritto costituzionale.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
Attendere prego