carrello0

La mediazione tra modello normativo e prassi negli affari

Autori D'Ettore Felice Maurizio, Marasciulo Domenico
— CEDAM — Anno 2011

Il contributo è essenzialmente rivolto a dare nuovo inquadramento sistematico al rapporto tipico di 'mediazione' nei suoi diversi ed articolati profili effettuali e disciplinari anche alla luce dei più recenti interventi normativi in materia e della continua evoluzione degli orientamenti giurisprudenziali.
Nella moderna prassi degli affari, l'assunzione di ordine comune che interessa la molteplicità degli atteggiamenti di profilo mediatizio, si fonda sulla considerazione della prestazione di servizi e sulla materialità dell'agire che non si basa, né sfocia, nella semplice formazione di atti giuridici ma, eventualmente, nella predisposizione di essi a favore dei soggetti interessati e messi in contatto al fine di concludere un affare e, da parte del mediatore, di percepire la provvigione che è pagata in quanto si è provveduto a compiere in modo utile il servizio che costituisce, a sua volta, il contenuto del programma negoziale insito, tipicamente, nell'affidamento della mediazione.
Questi elementi, avvertiti come fondamento contenutistico del rapporto mediatizio, consentono di diversificare la mediazione - anche in base all'effetto singolare del pagamento dell'emolumento provvigionale - da ogni altra figura di natura propriamente negoziale riferibile alla promozione di affari; essi diventano oggetto di approfondita analisi e trattazione avuto riguardo, in particolare, alla rinnovata considerazione giuridica ed economica dell'attività intermediata per i soggetti che richiedono il servizio di natura professionale. In tale prospettiva, lo studio svolto offre un contributo alla sistemazione ed interpretazione della disciplina vigente in materia di mediazione alla luce sia della modernità assunta dal rapporto, sia della definitiva consacrazione del servizio di mediazione al diritto degli affari.
L'attenzione alla disciplina formatasi anche in ambito europeo, permette inoltre di dare ulteriore rilevanza alla professionalità dell'attività, oltre a rafforzare - sotto diversi profili - l'elemento fiduciario insito nella prestazione del servizio. In tale nuovo e più definito panorama, infine, ampia riflessione è stata dedicata agli obblighi posti a carico del mediatore nella loro portata non più circoscritta ai soli profili informativi, ma estesa anche alla qualità e quantità dello sforzo debitorio richiesto per l'esecuzione dell'attività di mediazione volta alla promozione di affari. Il mediatore opera infatti per favorire, essenzialmente, la concreta realizzazione di un affare giuridicamente obbligatorio tra le persone interessate che contrattano, per effetto dell'intermediazione, al fine di conseguire il risultato utile di un'operazione economica vantaggiosa, valutata oggi anche alla luce delle nuove pratiche negoziali invalse in diversi settori di mercato dove il mediatore offre, in modo professionale, la nuova specializzazione del suo servizio.

 
ACQUISTA INSIEME
LA REDAZIONE CONSIGLIA
PREVIOUSPrevious
Contratto e impresa
€ 195,00 +IVA (-50%) € 97,50 +IVA
Notariato
€ 190,00 +IVA (-50%) € 95,00 +IVA
I Contratti
€ 250,00 +IVA (-50%) € 125,00 +IVA
NEXTNext
Attendere prego